Home SPORT CALCIO Lazio, Inter e Atalanta: perché la Champions non è ancora sicura

Lazio, Inter e Atalanta: perché la Champions non è ancora sicura

Ultimo aggiornamento 09:34

A fine partita tutta la squadra si è disposta davanti alla porta. Chi accovacciato, chi in piedi abbracciato. Patric addirittura ha provato a scalare la porta arrampicandosi sulla traversa. Un allegro quadro familiare che certifica un importante traguardo raggiunto la conquista della Champions League.

Così la Lazio ha festeggiato la vittoria sul Cagliari che le consente matematicamente di entrare tra le prime quattro del campionato, le ultime tre partite serviranno a capire quale posizione del podio occuperà. Dopo 13 anni la Lazio entra dalla porta principale nell’Europa che conta. Ma un cavillo impedisce ancora di mettere nero su bianco la partecipazione in Champions. Così come per Atalanta e Inter.

Champions League, bisogna attendere agosto

Già, nemmeno la matematica dei primi quattro posti può ancora ufficializzare la Champions per Lazio, Atalanta e Inter. Il motivo? E’ da ricercare nelle coppe europee. Nel caso in cui Roma e Napoli vincessero rispettivamente Europa League e Champions League la quarta classificata scivolerebbe in Europa League.

Uno scenario improbabile ma non impossibile. Per questo anche la Lazio ieri ha festeggiato ma menzionando a più riprese questa eventualità, che assumerebbe i contorni di una vera disfatta per le tre squadre che lottano per il podio, escludendo la Juve, che nonostante la sconfitta di Udine è ormai ad un millimetro dal nono scudetto consecutivo.