Home SPORT CALCIO Lazio, ora puoi sognare

Lazio, ora puoi sognare

Ultimo aggiornamento 10:04

Ora sognare fa un po’ meno paura, lo dice la classifica. Lo conformano voglia e risultati. La Lazio è lassù, dove nessuno credeva di vederla, a soli 3 punti dalla vetta. La banda Inzaghi ha compiuto un’altra impresa, questa volta nel giro di 5 minuti.

I biancocelesti sbancano la Sardegna Arena quando sembrava ormai tutto finito. Al 93’ i sogni erano infranti, al 98’ rafforzati da un impeto mai visto. Simeone ha portato la Lazio sulla terra, Luis Alberto e Caicedo l’hanno lanciata in orbita. Lontana da occhi indiscreti. Inter e Juventus sono a soli 3 punti, ora sognare è davvero possibile.

“Il nostro scudetto è la Champions”

Aggiornamento 23:00

Al termine della partita Simone Inzgahi ha commentato la fondamentale vittoria ai microfoni di Sky Sport: “Gara importante, non era facile andare sotto e ribaltarla. Siamo stati lucidi, abbiamo allargato il gioco e i subentrati hanno fatto la differenza. Grande spirito di squadra, la vittoria è davvero meritata”.

Ancora: “Il recupero è stato da regolamento. Complimenti ai ragazzi e complimenti al Cagliari, una squadra organizzata. Sarà difficile per tutti vincere qua, è un ambiente molto caldo. Vincere otto gare di fila in questa Serie A vuol dire avere dei valori e dei ragazzi che danno l’anima. Ora rimaniamo più lucidi rispetto a prima e capiamo il momento, anche quando siamo sotto. Si allenano tutti al massimo, anche chi gioca meno. Scudetto? Il nostro scudetto sarebbe arrivare tra le prime 4. Io sono rimasto con fiducia, dobbiamo guardare verso l’alto perché queste vittorie sono frutto di un lavoro lungo iniziato tempo fa. La crescita passa anche attraverso le sconfitte, c’è un grande rapporto tra me, staff e giocatori”, ha concluso Inzaghi.