Home ATTUALITÀ Lazio zona arancione da martedì 30 marzo: cosa si può fare e...

    Lazio zona arancione da martedì 30 marzo: cosa si può fare e cosa no

    8 DICEMBRE FESTA DELL'IMMACOLATA A BARI FOLLA ASSEMBRAMENTO ASSEMBRAMENTI IN CENTRO SHOPPING NATALIZIO

    Dal rosso all’arancione, il Lazio cambia colore a partire da domani, martedì 30 marzo, e fino al prossimo 3 aprile. Poi, come per tutta Italia, il colore sarà rosso fino al 5 dello stesso mese, per le feste di Pasqua. Cosa cambia quini a partire da domani? La novità sostanziale riguarda gli spostamenti, che non dovranno essere giustificati e saranno liberi all’interno del proprio Comune.

    Sarà necessaria invece l’autocertificazione per spostarsi fuori dal Comune o in un’altra regione, sempre rispettando il coprifuoco che va dalle 5 alle 22. Rimangono chiusi bar e ristoranti, che potranno effettuare consegne a domicilio e asporto, ma non si potrà consumare all’interno e nemmeno nelle vicinanze.

    Riaprono i negozi, i centri commerciali abbasseranno invece le serrande nel weekend. Chiusi anche sale da concerto, le palestre, le piscine, i parchi tematici, le terme, i centri benessere, teatri e cinema. Aperti i musei, come da ultima ordinanza.

    Per quanto riguarda la scuola, nel Lazio è atteso il ritorno tra i banchi di circa 470 mila giovanissimi. A partire da martedì 30 marzo, infatti, apriranno asili, elementari e medie. Gli studenti potranno inoltre effettuare i tamponi senza ricetta medica negli hub regionali.