Luna, osservato schianto di un meteorite in diretta

    Ultimo aggiornamento 00:00
    Durante l’eclissi di Luna avvenuta 21 gennaio c’è stato un altro fenomeno, rimasto sconosciuto ai più, ma molto importante per la comunità scientifica: la caduta di un meteorite sul suolo lunare. Cratere in più, cratere in meno, non dovrebbe fare grande differenza, se non fosse altro che l’evento resterà nella storia come eccezionale, in quanto si è potuto assistere alla caduta dell’oggetto in diretta, grazie alla concomitanza dell’eclissi.

    Luna, i dettagli dell’osservazione del meteorite

    In un articolo su Monthly Notices of the Royal Astronomical Society viene raccontato nel dettaglio cosa è accaduto in quegli attimi emozionanti, con il meteorite caduto sulla Luna in diretta. Lo raccontano i ricercatori coordinati da Jose Maria Madiedo della University of Huelva e Jose L. Ortiz dell’Institute of Astrophysics dell’Andalusia, grazie alle osservazioni compiute dal Moon Impacts Detection and Analysis System (Midas), pool di telescopi nel sud della Spagna che si occupano di controllare la Luna. “È la prima volta che il flash di un impatto è registrato senza alcun ombra di dubbio durante un’eclissi di Luna e che se se ne parla nella letteratura scientifica”. È stato sostanzialmente un flash durato una frazione di secondo (0,28 secondi), bagliore dovuto all’impatto di un meteorite. Nel 99% dei casi, scrivono gli esperti, si è trattato di un meteoroide sporadico, ovvero non parte delle scie di detriti associati a comete. In seguito l’oggetto si è vaporizzato, sparando nello spazio appena circostante detriti caldissimi, a oltre 5000°C di temperatura. In base alle osservazioni è stato possibile appurare che l’oggetto che si è schiantato sulla superficie lunare era una roccia di massa pari a 45 kg circa, dal diametro tra i 30 e i 60 cm, precipitato sulla Luna alla velocità di 61 mila km/h. Il tutto dovuto all’assenza  di atmosfera, in quanto senza la schermatura che c’è ad esempio sul pianeta Terra, anche piccole rocce possono arrivare a colpire il suolo di un corpo celeste.
    “Sarebbe impossibile riprodurre queste collisioni ad alta velocità in laboratorio sulla Terra.  – ha sottolineato Jose Maria Madiedo – “Osservare questi flash è un buon modo per testare le nostre idee su ciò che accade esattamente quando un meteorite colpisce la Luna”.