Maltempo, timore in Lombardia per l’esondazione dei fiumi

    Ultimo aggiornamento 00:00

    Il maltempo che ha investito tutta Italia tra domenica e ieri ha causato non pochi danni in molte città della penisola. A creare maggiori disagi il vento forte e la pioggia battente e ininterrotta. Ciò che ha generato maggiore preoccupazione è però l’esondazione dei fiumi: il Po è cresciuto di 2 metri e mezzo in meno di 24 ore. A Milano si temeva soprattutto l’esondazione di Seveso e Lambro, che ha costretto all’evacuazione della comunità Exodus di Don Mazzi, ospitata la vicino Saini. Diversi gli alberi caduti in città, decine e decine le chiamate ai Vigili del Fuoco. Ben 6 quelli su viale Forlanini, collegamento diretto tra il centro della città e l’aeroporto di Linate, che è rimasto chiuso per diverse ore.
    La pioggia ha causato il crollo delle coperture di un controsoffitto in un aula del distaccamento Bovisa del Politecnico, piena di studenti. Fortunatamente, nessuno è rimasto ferito. I danni più consistenti in Valtellna e nella Bergamasca: in Valtellina, a causa di una frana caduta nella frazione Villapinta, sulla strada provinciale, il sindaco di Buglio in Monte, Walter Sterlocchi, ha emesso un’ordinanza di chiusura della strada che porta a Buglio in Monte. Oltre i 800 residenti rimasti isolati fino a questa mattina, in attesa che le ruspe possano entrare in azione per liberare il nastro d’asfalto dai dai detriti.
    Notte di lavoro per i vigili del fuoco della provincia di Varese che in 12 ore, dalle 20 di ieri alle 8 di oggi, hanno effettuato novantadue interventi di soccorso tecnico urgente per il maltempo. Decine le richieste per allagamenti e alberi caduti, 15 le squadre al lavoro con sessanta vigili impegnati. Nel comune di Porto Ceresio (Varese), il forte vento ha scoperchiato parte della copertura della stazione ferroviaria. A Bergamo la Prefettura ha deciso la chiusura delle proprie scuole 11 Comuni: Seriate, Colere, Vilminore di Scalve, Selvino, Covo, Trescore (solo l’asilo statale), Albano Sant’Alessandro, Torre dè Roveri, Cividate al Piano, Calcio e Romano di Lombardia. Per precauzione oggi molte scuole sono chiuse anche Lecco, Sondrio e Brescia
    Oggi in tutta la regione si registra un generale miglioramento, domani il tempo tornerà a peggiorare.