Mancino: bilancio Fiumicino raccolta la sfida

    Ultimo aggiornamento 00:00

    Positivo il commento di Mancino sul bilancio del comune di Fiumicino. “Abbiamo raccolto la sfida”, dice. “La approvazione del bilancio nei tempi e le tariffe invariate” rendono secondo Mancino questo bilancio un segnale verso il futuro. “Più agevolazioni per disabili e anziani”, corrobora ancora Mancino.
    Insomma, un test superato questo del bilancio del comune aeroportuale. Almeno stando alle parola della assessora al Bilancio Marzia Mancino.

    “Con grande soddisfazione anche quest’anno siamo riusciti a presentare ed approvare il bilancio entro la fine dell’anno, termine che, considerate le problematiche che ormai da tempo interessano la finanza pubblica, è per gli enti locali una missione pressoché impossibile. Ma noi amiamo le sfide”. Lo dichiara l’assessora al Bilancio Marzia Mancino.

    “Si tratta di un bilancio volto ad ottimizzare le risorse a disposizione garantendo il contenimento delle tariffe – continua Mancino -. Siamo riusciti a mantenere la qualità dei servizi sociali ed educativi, nonostante la crescita veloce e costante della popolazione e, quindi, della domanda. Anzi, abbiamo fatto di più: abbiamo previsto un sistema di agevolazioni per disabili ed anziani che non trova uguali nei comuni del Lazio, per un valore pari a 590.000 euro”. “La nostra volontà è sempre venire incontro alle fasce più deboli senza gravare sugli altri bacini di utenza – sottolinea l’assessora -. Nutrito ed articolato è anche il piano delle opere che, per il solo 2019, ammonta a circa 15 milioni di euro e si indirizza in svariati ambiti, confermando la grande attenzione di questa amministrazione alla manutenzione del patrimonio comunale e delle scuole, al rifacimento delle strade, alla sicurezza e alla mobilità eco-sostenibile”.

    “Questo bilancio è stato il frutto di un lavoro che ha visto il pregevole contributo non solo dell’amministrazione e dei nostri uffici, che si sono prodigati giorno e notte rincorrendo le scadenze e a cui volgo il mio più sentito ringraziamento, ma anche dei nostri eccezionali consiglieri – conclude Mancino -. Ciò è da ultimo comprovato dal sub-emendamento per il regolamento IUC votato proprio ieri all’unanimità. L’idea di fondo che caratterizza e sempre caratterizzerà il nostro agire è amministrare la “cosa pubblica” con la diligenza del “buon padre di famiglia”, garantendo servizi di invidiabile qualità, che sostengano le nostre famiglie, tenendo sempre i conti in regola”.