Home ATTUALITÀ BREAKING NEWS Marcia su Roma… oggi a Piazza San Giovanni: vige il buio sulla...

Marcia su Roma… oggi a Piazza San Giovanni: vige il buio sulla notizia lanciata da ‘Le Iene’

Ultimo aggiornamento 20:14
Marcia su Roma Le Iene

Come dire: tira che ritira e alla fine la corda si spezza. Così oggi, in una giornata ‘simbolicamente’ intitolata ai lavoratori, attraverso una chat su Telegram, in 500, per lo più piccoli imprenditori, e semplici cittadini ‘stremati’ da questa snervante immobilità – soprattutto economica – hanno deciso di darsi appuntamento alle 15 a Roma, in Piazza San Giovanni, per protestare contro il governo, intorno alo slogan abbastanza eloquente: “Tutti uniti per rovesciare questo governo incapace e assassino”.

Un evidente segnale di sfida alle istituzioni, viste le rigide norme che regolamentano questo stato di restrizioni.

Una protesta seguita e documentata dalle ‘Le Iene’

A raccontare questa incredibile notizia (unici nonostante i numerosi mezzi mediatici che popolano il Paese), è il sito ufficiale de ‘Le Iene’ di Italia Uno dove, scrivono, “Noi di Iene.it siamo entrati in quella chat, e abbiamo visto che sono in molti a scrivere di essere in arrivo da altre regioni: c’è chi dice di essere in viaggio da Milano, chi da altre città. Gli organizzatori di questa manifestazione non autorizzata hanno anche creato un gruppo pubblico su Facebook, dove ormai da qualche ora i partecipanti inviano foto e video di loro che si mettono in marcia verso Roma”. 

Gli organizzatori: “Una protesta pacifica”

‘Le Iene’ spiegano anche che, tra i ‘pacifici’, da ciò che scrive o minaccia, ci sarebbe anche chi non sembrerebbe intenzionato a partecipare con ‘un fiore’ in mano. Sono infatti molte le invettive che compaiono tra i messaggi.

Tuttavia,  scrivono ancora dal sito del programma di Italia Uno, c’è comunque chi assicura che “Sarà una protesta pacifica”, in molti ad esempio – ‘ligi’ alle misure – pur sapendo di ‘trasgredire’ si sono almeno preoccupati di dotarsi sia delle mascherine che dei guanti, anche da distribuire a chi sprovvisto. Inoltre, anche i volantini indicavano di rispettare regole ormai comuni, come il distanziamento.

Oscurata la webcam di Piazza San Giovanni

La cosa che ‘insospettisce’ e non poco – vista l’aria che tira – è che, come hanno rivelato gli organizzatori a ‘Le Iene’, la webcam che punta dritta su Piazza San Giovanni sarebbe stata disattivata: forse appositamente, per non mostrare le immagini della manifestazione?

Sui social qualcuno ha scritto di scontri e fumogeni

Nel frattempo, attraverso i social, i cittadini della Capitale che abitano nei pressi di San Giovanni, hanno scritto che nei dintorni ‘sarebbero’ accaduti degli scontri fra gli agenti ed alcuni manifestanti. C’è chi racconta di aver visto gli elicotteri ‘volare raso’, e chi del segnale internet che stranamente va e viene.

Del resto, non sappiamo se (sempre che tutti ciò sia realmente accaduto), per l’occasione, tra i ‘pacifici’ manifestanti – come spesso capita – possano essersi infiltrati anche dei ‘disturbatori’.

E’ anche vero che, sempre per oggi, all’Esquilino, vicino San Giovanni, Casapound aveva annunciato la distribuzione di beni di prima necessità per quanti bisognosi. Dunque, potrebbero anche essere che, proprio temendo scontri tra opposte fazioni, per ‘sicurezza’, nell’area sarebbe stata ‘rinforzata’ la presenza di forze dell’ordine, dando così origine a chissà quali ‘fantasticherie’.

Ad ogni modo, continuiamo a seguire il sito ufficiale de ‘Le Iene’

 

Max