Home ATTUALITÀ Maturità 2019, possibili tracce della prima prova

    Maturità 2019, possibili tracce della prima prova

    Ultimo aggiornamento 15:38

    Con la prima prova alle porte, le scommesse su quelle che saranno le tracce della maturità 2019 sono ufficialmente aperte e come accade tutti gli anni, alcune tematiche sono più “calde” di altre.

    Maturità 2019, scommesse sulle tracce di italiano

    La prima prova si svolgerà mercoledì 19 giugno si divide in forme differenti, dall’analisi del testo al saggio breve.

    Per quanto riguarda l’analisi del testo, il nome più ricorrente è quello di Gabriele d’Annunzio. A parte “il vate”, ci sono numerosi autori che mancano all’appello da diverse sessioni di maturità: Alessandro Manzoni, Giosuè Carducci e Giovanni Pascoli.

    Pensando agli anniversari, ricorrono i 90 anni dalla morte di Italo Svevo che non sono da sottovalutare. Restando sulla letteratura del Novecento, tanti autori non sono mai usciti nelle tracce, ad esempio Gadda, Marinetti, Pasolini, Moravia, Sciascia Campana.

    Ma se si parla di anniversari, un nome più che scontato è quello di Leonardo da Vinci, nei 500 anni dalla morte del grande maestro che potrebbe essere considerato per più di una materia.

    Non mancano ovviamente scommesse sull’attualità: il clima e Greta su tutti, senza dimenticare l’immigrazione e il razzismo. Per le tracce più specifiche, ci si aspetta anche il Ponte Morandi a Genova, il femminicidio, l’incendio di Notre Dame.

    Anche nell’attualità ci sono molte ricorrenze: 30 anni dalla caduta del Muro di Berlino, Tien an Men, la nascita del Www senza dimenticare la ricorrenza dello sbarco sulla Luna.