Home SPORT CALCIO Milan-Juventus, la conferenza di Pioli: “Servirà uno sforzo straordinario”

Milan-Juventus, la conferenza di Pioli: “Servirà uno sforzo straordinario”

Ultimo aggiornamento 15:56

Potrebbe diventare il Milan il giudice imparziale della lotta scudetto. Pioli dà ma potrebbe togliere. Il riferimento è alla vittoria dei rossoneri contro la Lazio nell’ultimo turno, che ha permesso di allungare in classifica a Ronaldo e compagni. Ora il vantaggio è di sette punti, domani potrebbe allungarsi o ridursi. Dipende tutto dal Milan.

Il martedì’ di campionato si chiuderà infatti con la sfida tra Milan e Juve, che segna un altro crocevia importante per la corsa scudetto. Una vittoria rossonera potrebbe aprire tutto, al contrario una sconfitta, a maggior ragione se corroborata da un inciampo laziale nel pomeriggio, chiuderebbe di fatto i giochi per l’assegnazione del campionato.

Pioli: “Ibra il più forte che ho allenato”

In conferenza stampa Stefano Pioli ha presentato la sfida co la Juve di domani sera: “Dovremo eccellere in tutto perché giochiamo contro i migliori. Se vogliamo ottenere un risultato importante domani sera servirà uno sforzo straordinario. Ci vorrà un grande Milan. Calhanoglu? “Gli allenamenti di oggi e domani saranno decisivi, così come per tutti gli altri. Si era contratto il polpaccio, dovuto ad un trauma. Mi auguro che possa essere disponibile”.

Su Kessiè: “Ha le qualità per fare prestazioni di livello come quella fatta a Roma. Mi aspetto che abbia continuità come sta facendo, deve essere un giocatore presente. Sta crescendo come condizione fisica, sembra non avvertire la fatica”. Infine su Ibra: “La condizione di Zlatan non può che migliorare attraverso le partite, mi auguro che il minutaggio possa salire. E’ il giocatore più forte dal punto di vista mentale e della presenza in campo che abbia mai allenato. Lo avvertono sia i suoi avversari che i suoi compagni”, ha concluso Pioli.