Home SPORT CALCIO Milan, Pioli: “Siamo sulla strada giusta. Leao? Non è stato all’altezza”

Milan, Pioli: “Siamo sulla strada giusta. Leao? Non è stato all’altezza”

during the Serie A match between AC Milan and SPAL at Stadio Giuseppe Meazza on October 31, 2019 in Milan, Italy.

Ai microfoni di Sky Sport Stefano Pioli ha commentato la sconfitta con la Lazio: “E’ chiaro che per la nostra classifica e la nostra fiducia questa sera era importantissimo cercare di vincere. Ma la squadra è in crescita e ha fatto una buona prestazione, con tanta generosità e cercando di ribattere colpo su colpo a un avversario forte, che punta ad arrivare tra le prime quattro”.

Certo dopo questo tipo di performance non dovevamo prendere un gol del genere nel finale: un errore di valutazione che ci è costato la partita. La strada è quella giusta, ci stiamo avvicinando a un livello di gioco alto. Dobbiamo solamente pensare a migliorarci ulteriormente”.

“Mi aspettavo di più da Leao”

Ha continuato l’allenatore rossonero: “Noi abbiamo sempre tenuto la superiorità numerica, è che non leggiamo ancora bene le situazioni. Però che Theo Hernandez sia un giocatore da sfruttare di più in fase di spinta credo che sia giusto e dobbiamo trovare gli equilibri in questo senso. Si parla tanto della testa dei giocatori, oggi ho visto soltanto una squadra che ha battagliato per 95 minuti. Non ho visto un Milan arrendevole o impaurito: abbiamo giocato, commettendo degli errori e su quello chiaramente dobbiamo essere più puliti. Appena arrivato, avevo trovato una squadra preoccupata dal punto di vista mentale. Adesso vedo giocatori convinti”.

Su Leao: “Mi aspettavo di più, la sua entrata ci doveva dare velocità e situazioni di uno contro uno perché lui ha qualità. Ha un grandissimo potenziale ma l’apporto che ha dato oggi alla squadra non è stato all’altezza. Comunque non è il momento di puntare il dito contro nessuno, l’atteggiamento e le qualità sono quelle giuste quindi bisogna lavorare con passione, collaborazione e spirito di sacrificio. Così ci potremmo togliere ancora delle soddisfazioni”.