Home SPORT CALCIO Milan, sconfitta e rimpianti: Suarez frena il Diavolo al 97′

Milan, sconfitta e rimpianti: Suarez frena il Diavolo al 97′

INAUGURAZIONE ESPOSIZIONE COPPA UEFA CHAMPIONS LEAGUE E RIPRODUZIONE TROFEO COPPA DEL MONDO FIFA COPPA

Si è infranta al 97’ la speranza del Milan di acciuffare un pareggio che avrebbe meritato ampiamente. Si è infanta sul braccio di Kalulu e sulla decisione ardita dell’arbitro che alla mezzora aveva espulso Kessie per doppio giallo. Un bel Milan frana davanti alla sfortuna e alla freddezza di Suarez, che a tempo scaduto regala tre punti d’oro all’Atletico Madrid.

Non nasconde l’amarezza Pioli, che ancora non ha trovato la vittoria in Champions League: “C’è delusione perché eravamo vicini a un risultato importante. Serviva un po’ di attenzione in più sul primo gol, i ragazzi hanno fatto uno sforzo enorme. Invece la classifica si complica”, ha detto l’allenatore rossonero a Sky Sport.

“Resta il fatto che ci siamo – continua -, manca solo quel tassello che fa la differenza, al di là dei tutto. Questa prestazione deve darci fiducia. Per mezz’ora abbiamo cercato un gran calcio, poi chiaramente con l’inferiorità numerica la partita è cambiata. A parità di uomini abbiamo giocato nettamente meglio dei nostri avversari”.

Pioli bacchetta poi l’arbitro: “Difficile giudicare, Kalulu è stato un po’ scomposto, forse Lemar l’ha toccata prima. Piuttosto, secondo me l’intervento con cui Kessie ha preso il secondo giallo non era tale da lasciare una squadra in dieci alla mezz’ora. Diciamo che l’arbitro stasera non è stato proprio il migliore in campo”.