Home ATTUALITÀ Morte Marco Pantani, Le Iene, spacciatore Fabio Miradossa dichiarazione choc: il Pirata...

Morte Marco Pantani, Le Iene, spacciatore Fabio Miradossa dichiarazione choc: il Pirata è stato ucciso. Ecco cosa ha detto in esclusiva

Ultimo aggiornamento 05:41
ALPE DI PAMPEAGO, ITALY: (Files) - Picture taken 03 June 1999 of Marco Pantani riding uphill during the 19th stage between Castelfranco Veneto and Alpe Di Pampeago during the 82nd Tour of Italy cycling race. Former Tour de France winner Marco Pantani was found dead 14 February 2004 in the Italian seaside resort of Rimini. AFP PHOTO PASCAL PAVANI (Photo credit should read PASCAL PAVANI/AFP/Getty Images)

Morte Marco Pantani, a Le Iene, lo spacciatore Fabio Miradossa fa una dchiarazione choc: il Pirata è stato ucciso. Ecco cosa ha detto in esclusiva.

Lo abbiamo conosciuto come pusher, ci siamo chiesti chi è Fabio Miradossa e cosa nascondesse in merito alla triste vicenda della morte di Marco Pantani.

Ora, il pusher che vendette la droga che secondo le indagini fu fatale per la morte del ciclista Marco Pantani conosciuto come il Pirata, e cioè, appunto Fabio Miradossa, ha deciso di parlare. E lo ha fatto a Le Iene.

Cosa ha detto di specifico? Si tratta di dichiarazioni shock. Ecco quali.

Morte Marco Pantani, Le Iene, spacciatore Fabio Miradossa dichiarazione choc: il Pirata era lucido e fu ucciso. Ecco come, secondo il pusher

La giustizia ha chiuso il caso della morte di Pantani, rirovato senza vita all’età di 34 anni il 14 febbraio 2004 in una stanza dell’hotel Le Rose a Rimini:  il campione di ciclismo morì ufficialmente per un arresto cardiaco per abuso di droga e farmaci.

Le Iene, però, tornano sulla scomparsa di Pantani e intervistano in esclusiva Fabio Miradossa, l’uomo che vendeva la droga a Pantani e che gli avrebbe venduto l’ultima dose prima della morte.

Aggiornamento.ore 01,04

Così ieri su Italia 1 in prima serata, Alessandro De Giuseppe analizza tutto sulla morte del campione di ciclismo con le prime dichiazioni di Miradossa.

Sappiamo chi è Fabio Miradossa, lo spacciatore che gli vendette la dose di cocaina per l’ultima volta. Miradossa oggi è sicuro: “Marco non è morto per questo, è stato ucciso”.

Aggiornamento ore 3,11

“Marco non è morto per cocaina. Marco è stato ucciso. Magari chi l’ha ucciso non voleva farlo, ma è stato ucciso. Non so perché all’epoca giudici, polizia e carabinieri non siano andati a fondo.”, ha detto il pusher.

“Hanno detto che Marco era in preda del delirio per gli stupefacenti, ma io sono convinto che Marco quando è stato ucciso, quando è stato ucciso, era lucido. Marco è stato al Touring, ha consumato lì e quando è ritornato allo Chalet (il Residence Le Rose, ndr.) Marco era lucido” sono le parole di Miradossa.

Aggiornamento ore 5,36