Home SPORT CALCIO Napoli, cosa cambia con Gattuso: Mertens, Insigne e Callejon a rischio

Napoli, cosa cambia con Gattuso: Mertens, Insigne e Callejon a rischio

Ultimo aggiornamento 15:30

Ringhio Starr è arrivato a Napoli, non ha i capelli alla Beatles ma le idee parecchio chiare. Disciplina, grinta, voglia di vincere sempre, questi i principi su cui si fonda il calcio di Gattuso, la cui immagine si è rivalutata a posteriori vedendo la difficile stagione che sta vivendo il Milan.

L’ex allenatore rossonero è arrivato Napoli da pochi giorni ma ha già portato le sue idee, senza indugio, senza paura di fare troppo rumore. Ringhio non è uno da entrare in punta di piedi, non è abituato alle sviolinate. Mette a nudo il proprio pensiero, senza imporlo, ma con la ferma volontà di portarlo avanti.

4-3-3 e interpreti diversi

Sarà così anche per quanto riguarda la formazione, che con Gattuso subirà delle modifiche chiare. La difesa rimarrà invariata, più accorta per cercare di limitare i gol subiti, ma sempre con gli interpreti utilizzati da Ancelotti nella linea a 4.

A proposito di moduli, Gattuso accantonerà il 4-4-2 per passare al 4-3-3, in cui il fulcro di gioco sarà Allam, mai completamente al centro del progetto con Ancelotti. Ai suoi fianchi pronti Fabian Ruiz ed Elmas, con Zielinski spostato in avanti. Secondo la Gazzetta dello Sport, infatti, il polacco agirà sull’esterno sinistro a vantaggio di Mertens e Insigne.

Secondo il quotidiano milanese proprio i due esterni rischierebbero quindi il posto, con Lozano che dovrebbe giocare sulla destra. Al centro il perno sarà Milik, autore di una tripletta nell’ultima giornata del girone di Champions League.