Home SPETTACOLI MUSICA Neil Young, diktat a Spotify: “La mia musica o il podcast di...

Neil Young, diktat a Spotify: “La mia musica o il podcast di Joe Rogan”

CHITARRA ELETTRICA STRUMENTO STRUMENTI MUSICALI MUSICALE FENDER MUSICA

O Rogan o Young. Il diktat è arrivato da Neil Young, leggenda della musica internazionale che, attraverso una lettera pubblicata e poi cancellata sul suo sito, chiedeva alla sua etichetta la rimozione delle sue canzoni dalla piattaforma musicale Spotify. Il motivo? L’incompatibilità della sua musica all’interno di un contenitore che pubblica podcast No vax.

Sul sui sito Neil Young ha scritto: “Voglio che OGGI facciate sapere immediatamente a Spotify che voglio rimuovere tutta la mia musica dalla loro piattaforma. Lo sto facendo perché Spotify sta diffondendo false informazioni sui vaccini – causando potenzialmente la morte di chi crede alla disinformazione che stanno diffondendo. Fatelo subito e fatemi sapere immediatamente come procede. Possono avere Rogan o Young. Non entrambi”.

Una lettera poi rimossa, capace di alzare un gran polverone. Al momento non sono arrivate né smentite né dichiarazioni da parte di Spotify: la musica del cantautore canadese è ancora presente. Così come il podcast di Joe Rogan, The Joe Rogan Experience, bersaglio numero uno di Young.

Il podcast in questione – uno dei più seguiti in America, tanto da collezionare picchi da 11 milioni di ascoltatori ogni puntata – ha espresso più volte posizioni anti-vaccino. Motivo per cui, Neil Young, ha posto il diktat alla famosa azienda di musica in streaming. Al momento capolavori come ‘Old man’ o ‘Heart of gold’ suonano ancora su Spotify, in futuro chissà.