L’uscita di un nuovo singolo di Vasco Rossi è sempre motivo d’attenzione. Fattispecie ora che il brano è un "Vasco Rossi doc". La nuova hit di Vasco Rossi si chiama La verità e la si potrà ascoltare nelle radio e nei negozi digitali da oggi, accompagnato da un videoclip in cui l’iride di Vasco viene ripreso dal regista Pepsy Romanoff in un primissimo piano, quasi a voler monitorare in tempo reale le reazioni scaturite dal singolo: una fantasiosa macchina della verità voluta dallo stesso Blasco per autoritrarsi al top in questo periodo dominato dalla post-verità. Potrebbe quasi suonare strano sentir parlare di verità, circondati come si è di fake news via social. Figuriamoci poi se ciò avviene pochi istanti dopo l’incidente che ha visto al centro del tam tam mediatico lo stesso Vasco, trascinato allo scontro dal ministro Salvini che in un surplus di fan-atismo ha voluto cantare Albachiara sul palco del Teatro Parioli, mentre partecipava al Maurizio Costanzo Show. La rabbia di Vasco, che gli aveva attribuito la nomea di fascista al ministro minacciandolo di non provare ad intonare le sue canzoni, era solo la conseguenza di una falsa mail presa però come vera dalle agenzie di stampa: tanto è stato sufficente a farla tramutare per qualche ora più reale del reale, tra mezze disdette e "mi piace" sui social network. Al cospetto, le dicerie sul titolo del nuovo singolo che si sono diffuse per giorni via internet si sono ridotte ad nulla di fatto. "La verità fa male, la verità si sposa! Sposi la verità oppure sposi la menzogna? Sai da che parte stai?" commenta Vasco a proposito del nuovo singolo scritto con Roberto Casini, batterista della Steve Rogers Band e coautore con il Blasco di grandi hit come Va bene Va bene e Eh già. "La verità disturba sempre un po’ qualcosa quando arriva, silenziosa. E non è vestita mai di rosa, non è una signora! Sei sicuro di volerla conoscere? Di poterla sostenere o sopportare? E se poi la verità fosse un errore? La verità è del primo che lo sa? Di chi la dice... da duce? La verità è la televisione? O Instagram o Facebook? La verità è nei talk show, dove si cercano i colpevoli, si ascoltano psicologi. Queste sono le domande, tante, che la canzone fa. Naturalmente non dà risposte, unica cosa certa, si finisce sempre per sposare una verità" commenta Vasco a proposito della sua nuova opera.

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*