Latina, siglato il protocollo d’intesa sul controllo di Vicinato con la prefettura. E’ stata la giornata preziosa dell’arrivo della firma dell’accordo tra la Prefettura e il Comune di Latina quello che ha portato al vero e proprio parto del progetto sul controllo di vicinato.

È stato firmato q presso la Prefettura di Latina dal Prefetto Maria Rosa Trio e dal Sindaco
Damiano Coletta il protocollo d’intesa sul controllo di vicinato. Si tratta di un nuovo strumento di
prevenzione della criminalità grazie al quale saranno affiancati agli interventi di competenza esclusiva delle Forze di Polizia le iniziative dei cittadini volte a favorire e a migliorare la conoscenza reciproca nell’ambito dei quartieri e delle frazioni di Latina. Attraverso la partecipazione attiva dei residenti e la solidarietà si punterà a promuovere la sicurezza urbana con lo scopo di prevenire il verificarsi di reati contro la proprietà e le persone.
Potenziare il rapporto di collaborazione tra cittadini e Istituzioni, diffondere la cultura della legalità, il dialogo tra le persone e l’integrazione sociale sono tutti obiettivi del progetto. Per contrastare ancora più efficacemente la criminalità è infatti necessario accrescere la partecipazione civica, fermo restando che ogni episodio criminale dovrà essere sempre seguito da una formale denuncia da presentare agli organi di polizia competente.
La Prefettura di Latina, attraverso il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, avvierà il progetto coinvolgendo le Forze di Polizia. Il Comune, tra le altre cose, si occuperà di sensibilizzare le comunità dei vari quartieri del capoluogo favorendo l’adesione dei cittadini e la costituzione di una rete.
Partirà a breve una serie di incontri promossi dal Comune. Il primo si svolgerà venerdì 23 novembre alle 18.30 a Latina Scalo, nella sala parrocchiale della Chiesa di San Giuseppe Lavoratore.
Un percorso questo che, nelle intenzioni e chiaramente anche negli auspici sostanziali delle parti in causa che si sono prodigate per poterlo mettere poi concretamente in piedi, mira in pratica ad offrire un sentore di maggior sicurezza, una percezione di maggior legalità ed una sensazione di coesione cittadina decisamente migliore di quanto, in molte fette di cittadinanza, non si possa effettivamente percepire, talvolta.

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*