Importanti sono state a Pomezia le numerose iniziative incentrate sul tema della violenza contro le donne.
Pomezia non è rimasta indietro nell’ambito delle idee e delle proposte volte a sensibilizzare i cittadini della propria comunità sul tema della violenza contro le donne.
In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, il Comune di Pomezia ha disposto le bandiere a mezz’asta del Municipio, per tutta la giornata di ieri,: in segno di lutto e solidarietà verso tutte le donne vittima di violenza. La violenza contro le donne è infatti ancora oggi una drammatica piaga sociale che non si riesce a debellare.

Lo scorso venerdi mattina inoltre, 600 ragazzi degli istituti Pascal e Copernico di Pomezia, presso l’hotel Selene, hanno preso parte all’iniziativa denominata “Esisto, Vivo, Non sono invisibile”, promossa dall’associazione Chiara e Francesco ONLUS. Durante l’incontro, i ragazzi hanno affrontato tematiche importanti relative alla violenza fisica e psicologica chele donne vittime di violenza sono costrette a subire, hanno ascoltato le testimonianze di chi ha subito violenze, sono stati informati su come poter combattere la cultura della violenza sulle donne. Lo stesso incontro, aperto a tutta la cittadinanza, si è tenuto nel pomeriggio presso l’Aula Consiliare in Piazza Indipendenza.

“Questi incontri sono l’occasione per prevenire affrontando tematiche importanti su un fenomeno ancora troppo diffuso che riguarda la violenza sulle donne” – dichiara l’Assessore Miriam M. Delvecchio - Ricordo a tutta la cittadinanza che, presso l’Ufficio Servizi Sociali in Piazza San Benedetto da Norcia e nel Pronto Soccorso della Clinica Sant’ Anna, è attivo uno sportello dove lavorano operatrici che offrono ascolto e informazione a tutte le donne, italiane e straniere del territorio che si trovano in difficoltà. Per tutte leinformazioni è possibile visitare il sito: www.comune.pomezia.rm.it/sportello_donne. Ringrazio l’associazione Chiara e Francesco ONLUS che ci ha consentito di portare un tema importante all’interno delle scuole sensibilizzando gli adolescenti a questa tematica.”

“Sono tante, troppe le donne di ogni età che ancora oggi subiscono violenze di ogni genere. Invito tutte le donne in difficoltà a non rifugiarsi nella solitudine e a denunciare subito, già dai primi segnali – dichiara il Sindaco Adriano Zuccalà – Ognuno di noi può fare molto, insegnando ai nostri figli il significato delle parole educazione, gentilezza e rispetto. Ringrazio l’associazione Chiara e Francesco ONLUS per la campagna di sensibilizzazione che, in questi giorni, sta portando avanti nella nostra Città.”

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*