Molti ricorderanno come la notizia della preoccupante fuori uscita di materiali e sostanze tossiche verificatasi mesi fa presso lo stabilimento della Eco X a Pomezia avesse fatto profondamente crescere di grande misura il senso si preoccupazione collettiva.
Sia nella Eco X che nell’ambito della amministrazione comunale di Pomezia erano partiti accertamenti, analisi, ispezioni e, naturalmente poi tutti gli iter del percorso giudiziario.
Un procedimento che vede interessata ovviamente sia la Eco X che tutte le componenti in causa, ma che tuttavia ancora non vede luce come esito finale. Infatti, nell’ambito del percorso giurisprudenziale della Eco X è stata rinviata l’udienza al 15 gennaio 2019. Ancora lunghi i tempi dunque per la risoluzione del caso pometino.
L’udienza preliminare che si è tenuta presso il Tribunale di Velletri, è stata rinviata al 15 gennaio 2019 per difetti di notifica. L’imputato ha depositato richiesta di patteggiamento che verrà valutata nel merito alla prossima udienza. 

"Oggi ho voluto assistere personalmente all’udienza sul caso Eco X – dichiara il sindaco Adriano Zuccalà -  Come avevo anticipato nelle scorse settimane, il Comune ha depositato la costituzione di parte civile comprensiva degli allegati tecnici, descrittivi sia degli interventi necessari che dei costi di bonifica, quantificati in circa € 6 milioni."

In attesa della prossima udienza di gennaio, proseguono le attività di messa in sicurezza del sito coordinata tra i vari enti interessati.
All’epoca dei fatti, naturalmente, l’attuale sindaco di Pomezia Adriano Zuccalà non era ancora stato eletto come primo cittadino, ma tuttavia faceva ampiamente parte di quella che era l’allora solida maggioranza di governo nell’ambito della amministrazione comunale dal momento che il Sindaco di quel periodo, Fabio Fucci, era stato eletto all’interno del Movimento Cinque Stelle ed aveva proprio in Zuccalà uno dei principali collaboratori di governo, con tanto poi di approdo dello stesso giovane politico pometino sullo scranno di presidente delle assemblee dei consiglio comunale. La continuità politica che tramite la rielezione come primo partito cittadino del Movimento Cinque Stelle tramite appunto Zuccalà, può essere un segnale di sicuro monitoraggio della situazione legata alla faccenda della Eco X.

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*