Crescono i numeri del turismo romano: tanti luoghi e spazi come Trastevere, I Fori, il Colosseo e il Vaticano attirano numerosi turisti. Provenienti da tutto il mondo, i turisti hanno potuto visitare anche nella Epifania romana luoghi di culto come il Colosseo o il Museo di Trastere., oppure quello Ebraico.
Se i luoghi cult come appunto il Colosseo o i Fori attirano sempre, certo è prezioso sapere come a Roma la bellezza dei musei stia tirando sempre più. Anche all’Epifania. La bellezza della verità, al Museo di Roma in Trastevere  vantava ad esempio una importante mostra da vedere: la mostra Vento, caldo, pioggia, tempesta. Istantanee di vita e ambiente nell’era dei cambiamenti climatici con la quale, attraverso un percorso di fotografie, Greenpeace racconta i cambiamenti climatici.
Al Museo Ebraico di Roma e al Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco invece la mostra sull’archeologo e mercante d’arte Ludwig Pollak (Praga 1868 – Auschwitz 1943), che ripercorreva la storia professionale e personale del grande collezionista dalle sue origini nel ghetto di Praga, agli anni d’oro del collezionismo internazionale, alla tragica fine nel campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau.
Ai Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali Viaggio nel Colosseo - Magico fascino di un monumento, una mostra grafica sul fascino che “la magia” del Colosseo ha sempre esercitato sull’artista austriaco Gerhard Gutruf, attraverso una selezione delle sue opere realizzate in tecniche e formati differenti. Io So(g)no. Sguardi dei minori stranieri non accompagnati sulla loro realtà e i loro sogni è la mostra fotografica al Museo delle Mura rivolta a minori stranieri non accompagnati accolti a Roma.
Per i possessori della MIC card era gratuito l’accesso ai Musei Civici e ai siti archeologici e artistici della Sovrintendenza Capitolina. Inoltre gratuite le visite e le attività didattiche che rientravano nel biglietto d’ingresso al museo. La MIC può essere acquistata da chi vive o studia a Roma al costo di 5 euro e permette l’ingresso illimitato per 12 mesi nel Sistema dei Musei in Comune. Da pochi giorni, inoltre, è attiva un’altra importante novità: l’edizione GIFT (acquistabile solo nei musei del Sistema – a esclusione di Casa Museo Alberto Moravia e il Museo di Casal de’ Pazzi e dei Musei del Territorio – o nei Tourist Infopoint). La MIC Card si potrà infatti regalare, sempre al costo di 5 euro, a chiunque possegga i requisiti per attivarla. Per farlo il destinatario del dono dovrà semplicemente recarsi in uno in una della biglietterie dei Musei in Comune o nei Tourist Infopoint con documento di riconoscimento valido e con un certificato che attesti il possesso del requisito, e compilare l’apposito Modulo Richiesta Dati Titolari Mic Card.

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*