Pochissimi minuti di riunione fra i vertici democratici del Congresso e il presidente Donald Trump: un tentativo di trovare un compromesso sul rilascio di fondi federali e la chiusura imposta dalla Casa Bianca alle attività del governo fino a quando il progetto del Muro non sarà approvato. Dopo le dure critiche piovute dai dem, il presidente americano liquida la questione con uno dei suoi tweet: "Una totale perdita di tempo", ha commentato Trump in merito al breve confronto con il Presidente della Camera dei Rappresentanti Nancy Pelosi e il leader del gruppo di minoranza del Senato, Chuck Schumer.

"Ho chiesto cosa sarebbe successo se entro un mese avessi sbloccato le cose velocemente, se avrebbero approvato il muro o una barriera d’acciaio. Nancy ha detto di no, io ho detto ciao ciao, non è rimasto altro su cui lavorare" ha specificato Trump. Anche i due leader democratici confermano com’è andata con il presidente. "Ha preso e se ne è andato", ha detto Schumer ai giornalisti. "Ha chiesto al presidente Pelosi: ’Accetterai il mio muro?’" Ha detto di no, e si è alzato, ha detto: non abbiamo nulla da discutere e se n’è andato, ancora una volta abbiamo visto un esaurimento nervoso perché non ha ottenuto quello che vuole".

Nel frattempo anche Donald Trump jr, 41 anni, figlio del presidente degli Stati Uniti, è finito nell’occhio del ciclone per aver difeso a modo suo il Muro al confine con il Messico, sogno proibito del padre, paragonandolo al recinto di uno zoo che protegge i visitatori dagli animali. "Sai perché ti piace passare una giornata allo zoo? Perché funzionano le pareti" ha pubblicato il figlio di Trump suo profilo Instagram martedì. Non sono mancate le reazioni social: si passa da chi ha condannato aspramente il fatto che il figlio del presidente paragoni i migranti agli animali, a quelli che hanno fatto dell’ironia. "Infatti, non possiamo passare una giornata allo zoo, lo zoo nazionale è ora chiuso per il #TrumpShutdown", ha risposto un utente su Twitter.

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*