Non ci sta. Non vuole, e asserisce di essere pronto ad opporsi con fermezza. Esterino Montino si schiera contro la possibilità delle discariche e lo fa con la determinazione di cui è dotato e per cui è noto da anni. Precisa presa di posizione da parte del sindaco di Fiumicino Esterino Montino sul tema delle discariche nel suo territorio.
Montino è sicuro e risoluto nell’affrontare la questione. “Alla città metropolitana dico: scordatevi di portare la discarica da noi.”
Non lascia spazio alle interpretazioni il sindaco di Fiumicino Esterino Montino sul tema delle discariche nel suo territorio.“Levatevi dalla testa l’idea di portare una discarica territoriale nel nostro Comune”. A dichiararlo è il sindaco di Fiumicino Esterino Montino, rivolgendosi alla Città Metropolitana che, come riportato oggi da alcuni giornali, avrebbe consegnato alla Regione una mappa in cui tra le zone indicate come idonee per la realizzazione di impianti di smaltimento dei rifiuti, ci sarebbe anche un’area a cavallo tra Cerveteri e lo stesso Comune di Fiumicino.
 
“Ribadiamo in particolare ancora una volta – prosegue il sindaco Montino – che la zona di Pizzo del Prete non è area bianca, come erroneamente indicato dalla Città Metropolitana, e quindi in teoria idonea alla realizzazione di impianti di trattamento dei rifiuti. Già in passato avevamo richiesto la revisione di questa cartografia sbagliata, che ignora pareri, vincoli territoriali, archeologici, ambientali e idrogeologici, che di fatto escludono quest’area dalle cosiddette zone bianche”.
 
“Per di più – aggiunge – appare illogico e paradossale decidere di realizzare una discarica all’interno di un Comune che, tra grandi difficoltà, in pochi anni è riuscito a superare l’80% della raccolta differenziata su tutto il territorio, con selezione e riciclo dei rifiuti trattati”.
 
“Per questo – conclude Montino – al sindaco Raggi e ai suoi tecnici dico: scordatevi di portare la discarica da noi, per risolvere i problemi della Capitale. Noi ci batteremo e saremo sempre al fianco dei nostri cittadini perché questo non avvenga”.
 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*