Svolta nelle ricerche del velivolo scomparso e a bordo del quale si trovava Emiliano Sala col ritrovamento di due sedili. Alla vicenda di Emiliano Sala si aggiunge un nuovo importante elemento che potrebbe rappresentare una svolta, ancorché purtroppo infelicemente nefasta, per le ricerche. In merito alle ispezioni riguardanti il velivolo andato sparito con a bordo il calciatore Emiliano Sala infatti, sono stati trovati i resti di due sedili che, secondo gli inquirenti, potrebbero appartenere proprio a quell’aereo.
Secondo gli investigatori britannici infatti "è probabile" che questi resti dei due sedili provengano dall’aereo su cui viaggiava il calciatore argentino Emiliano Sala che, come è ormai risaputo, era scomparso dai radar presso il Canale della Manica.


Le indagini sulla sparizione dell’aereo sui cui viaggiava il calciatore argentino Emiliano Sala potrebbero quindi essere arrivate a un momento decisivo, ancorché tristemente drammatico.
In base a quanto rivelato dagli investigatori britannici, e sulla scia di un esame preliminare, i due cuscini che sono stati ritrovati su una spiaggia francese della penisola di Cotentin, in Normandia, potrebbero "probabilmente" provenire dall’aereo scomparso.

"Lunedì 28 gennaio, al mattino, il Bureau d’Enquetes et Analyses (dell’aviazione civile francese) ci ha informati che una parte del cuscino del sedile è stato ritrovato su una spiaggia di Surtainville, nel dipartimento della Manica, nella penisola di Cotentin", si apprende tramite una nota diffusa dall’Aaib, l’organismo che ha condotto le ricerche la settimana scorsa.
Un secondo cuscino è stato poi rinvenuto poco dopo nella stessa zona. In base alla attuali ricostruzioni, è dunque piuttosto probabile che quei pezzi siano proprio del Piper da turismo su cui viaggiava Emiliano Sala il giocatore del Nantes appena acquistato dal Cardiff City. Nel mentre, gli inquirenti dichiarano che avvieranno ricerche sottomarine per provare a rinvenire i resti dell’apparecchio, in armonia con le operazioni di ricerca private che in queste ore sono state finanziate con una grande colletta a favore del bomber argentino a cui hanno aderito tanti nomi noti del calcio e lanciate dalla famiglia Sala. Purtroppo le cattive condizioni meteo non permetteranno di iniziare le ricerche prima della fine del week-end.

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*