Dopo la tempesta, il sole: Claudio Baglioni – stando alle notizie dell’AdnKronos – ha fatto capolino ieri nel primo pomeriggio a Viale Mazzini dove ha fatto visita al direttore di Rai1 Teresa De Santis. L’incontro sarebbe avvenuto in un clima di cordialità e Caludio Baglioni e la De Santis si sarebbero rappacificati dopo il polverone per le parole del direttore artistico del festival sui profughi, che non erano state gradite da De Santis.Ora quindi la tensione tra i due si sarebbe distesa, un fatto da non trascurare per un Sanremo "dell’armonia", come lo aveva ribattezzato Claudio Baglioni. Dato che la responsabile di Rai1 e il direttore artistico-conduttore del festival, come è consono, devono assistere a sette conferenze stampa nella settimana che anticipa il Festival seduti uno accanto dell’altro: da quella di presentazione del lunedì a quella del resoconto della domenica successiva. «Sono solo canzonette, o almeno dovrebbero esserlo, una settimana di grande cerimonia di svago e spettacolo nazionale. Invece, e non solo per responsabilità di Claudio Baglioni, sono state trasformate nel solito comizio». Così dichiarò Teresa De Santis, quarantenni di vita trascorsi tra giornalismo e ruoli dirigenziali per la tv, la prima donna che ha preso il timone di Raiuno, dopo decenni di vicedirezione del primo canale nazionale seguiti da un periodo più in ombra a Televideo. «Nominata a Raiuno in quota De Santis», come precisò in un comunicato, che la associa spesso «in quota Elisa Isoardi». Se al termine della giornata che fu caldissima De Santis lo ha definito un «comizio», la Stampa narrava invece che, arrossita per l’attacco anti Salvini, non in agenda nel briefing pre-conferenza stampa (anche perché lo spunto è stato dato dalla domanda di un cronista) la direttrice avesse deciso di togliere il ruolo di direttore artistico di Sanremo a Baglioni, togliendoli il mandato per una terza edizione.

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*