Campidoglio via a controlli varchi ZTL A1

Campidoglio dall’1 aprile al via controlli varchi elettronici della ZTL A1 Tridente nel rispetto della normativa vigente.
Il Campidoglio dichiara che è previsto un pre-esercizio di 30 giorni: pattuglie della Polizia di Roma Capitale saranno presenti agli ingressi e avvio campagna informativa.
Dunque dall’1 aprile inizierà la fase di pre-esercizio per rilevare l’accesso degli autoveicoli, ciclomotori e motoveicoli non autorizzati ai varchi elettronici della zona a traffico limitato del Tridente “ZTL A1”. In questa fase, ogni ingresso della ZTL A1 sarà presidiato da pattuglie della Polizia locale di Roma Capitale per un periodo di 30 giorni. Lo dice il Campidoglio.
Al termine di questa prima fase, il sistema di controllo per il rilevamento automatico degli accessi alla “ZTL A1” Tridente entrerà in effettivo esercizio, consentendo il pieno rispetto della disciplina già prevista e il sanzionamento degli autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori non autorizzati all’ingresso nell’area. I varchi elettronici sono attivi dal lunedì al venerdì (esclusi i festivi) dalle 6.30 alle 19.00 e il sabato (esclusi i festivi) dalle 10 alle 19.
Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha autorizzato la sostituzione della tecnologia installata che permette di rilevare e sanzionare i motoveicoli e ciclomotori non autorizzati.
“Questo consentirà un controllo ancora più stringente del Tridente e il pieno rispetto della norma già in vigore, da anni, a tutela di una delle aree di maggior pregio della nostra città. Per un’informazione più accurata alla cittadinanza è stata predisposta una campagna di comunicazione a cura di Roma Servizi per la Mobilità”, dichiara l’assessore alla Città in Movimento, Linda Meleo.
Sempre dal Campidoglio arriva il via libera al nuovo regolamento dell’Avvocatura Capitolina. E’ stato firmato l’accordo tra Roma Capitale e le organizzazioni sindacali per il nuovo “Regolamento sul funzionamento dell’Avvocatura Capitolina e della rappresentanza e difesa in giudizio di Roma Capitale”. Adesso proseguirà l’iter per la definitiva approvazione del testo che aggiorna la precedente regolamentazione risalente al 2014 (è la delibera GC 374 del 30/12/2014).

Tra le novità, è stata introdotta la figura professionale di “Funzionario Avvocato” che affiancherà quella degli Avvocati Dirigenti. L’obiettivo dell’Amministrazione Capitolina è il progressivo aumento del numero di funzionari avvocati per arrivare ad un riequilibrio tra gli stessi e i dirigenti e quindi favorire l’ottimizzazione delle risorse e l’efficienza della struttura.

Inoltre, nell’ottica della razionalizzazione/riduzione della spesa, è prevista una riduzione del 10% dei compensi derivanti da pronunce favorevoli. Si tratta di una decisione presa in condivisione con l’Avvocatura Capitolina che non si può che ringraziare per la sensibilità dimostrata.

“Grazie ad un impegno sinergico e al prezioso contributo dell’Avvocatura Capitolina siamo arrivati alla formulazione e all’aggiornamento di un regolamento orientato a garantire maggior efficienza a una struttura storica ed importante di Roma Capitale”, afferma l’Assessore al Personale Antonio De Santis.

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*