Nell’ambito Trasporti, tra le ciclabili e le isole pedonali il focus sugli obiettivi del M5s per il 2021 per la Capitale. Migliori isole pedonali e non solo: aree ambientali a Monti, ciclabili a Prenestina, Milizie, Aventino, Tiburtina, e lungotevere Testaccio. Roma vorrà trasformarsi nel prossimo futuro, tra tratte preferenziali a Marconi, Portuense, Principe Amedeo, Boccea e Marmorata entro il 2019 e nuove idee da compiere entro il 2021. E’ l’obiettivo che l’amministrazione romana vuol portare a compimento: entro la fine della consiliatura, due anni e mezzo, il target è quello di aprire i cantieri delle nuove linee tranviarie su Tiburtina e via Cavour, oltre alle funivie urbane.
Ciclabili e isole pedonali piacciono moltissimo alla amministrazione Raggi, che sul fronte della mobilità sostenibile si è posta delle mete che sono state ricordata dal presidente della commissione Mobilità Enrico Stefano e dall’assessore ai Trasporti, Linda Meleo, che nelle scorse ore hanno deciso di fare il punto della situazione dopo due anni e mezzo di mandato.
Meleo e Stefano hanno viaggiato a bordo di un tram storico nelle vie del centro di Roma parlando con i cittadini, sciorinando l’elenco delle cose fatte in questi due anni e mezzo: la ciclabile su via Nomentana e quella sulla Tuscolana, le preferenziali su viale Libia, viale Eritrea, via Masaniello o via di Portonaccio, e ancora la pedonalizzazione di largo Gaetana Agnesi e di parte di via del Corso, e tanti altri lavori come la progettazione del Grab, il nuovo piano bus turistici e l’invio delle richieste di finanziamento al ministero dei Trasporti per le nuove linee tranviarie.
"A due anni e mezzo dall’inizio del mandato - ha detto Stefano - era giusto confrontarsi con i cittadini per spiegare loro le cose fatte e le cose che faremo, raccogliendo contributi, spunti idee e anche critiche. Abbiamo deciso di farlo su questo tram storico anche per sottolineare che dopo tanti anni abbiamo finalmente smosso le acque sul fronte della mobilità sostenibile".
Meleo ha parlato poi di progetti futuri. "Uno dei progetti più importanti è il Grab: si tratta di un progetto complesso e in questo momento stiamo lavorando alle modifiche necessarie dopo le indicazioni del ministero. Contiamo di arrivare alla chiusura della conferenza dei servizi in tempi ragionevoli. Entro la fine della consiliatura invece pensiamo di poter inaugurare i cantieri per i tram a Largo Corrado Ricci e sulla Tiburtina mentre per il tram sulla Togliatti, visto che il progetto è più grande e complesso, ci vorrà qualche tempo in più. Inoltre apriremo i lavori per le funivie".

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*