Alpinisti scomparsi avvistata la tenda di Nardi. Nanga Parbat, sarebbe stata trovata la tenda di Nardi e Ballard. Secondo quanto viene reso noto, sarebbe stata individuata da un elicottero la tenda di Nardi e Ballard. La tenda di Nardi sarebbe stata rinvenuta invasa dalla neve: a renderlo noto, è stato lo staff dell’italiano. Nell’area ci sono segni di valanga ma la situazione è ancora tutta in fieri e oggetta di valutazioni. Nei giorni scorsi il velivolo non era potuto partire per le tensioni tra India e Pakistan. Dei due non si hanno notizie da domenica. Dunque, pur usando l’obbligo del condizionale, quella che è stata trovata sarebbe davvero la tenda di Nardi e Ballardi.
È stata individuata dall’elicottero la tenda di Nardi e Tom Ballard sul Nanga Parbat e a diffondere la notizia è stato proprio lo staff dell’alpinista italiano impegnato insieme all’inglese nel tentativo di salita invernale lungo lo Sperone Mummery. Dei due non si avevano notizie da domenica. Stando a quanto riportato dall’esperto alpinista pachistano Ali Sadpara la tenda di campo 3 è "invasa dalla neve". "Nell’area -chiarisce lo staff di Nardi- sono state individuate tracce di valanga sul pendio che sta ad indicare la pericolosità della zona. Il tempo si mantiene discreto sotto i 7.000 metri e si è in attesa di ricevere ulteriori informazioni fotografiche e video dal campo base e dall’aviazione pakistana".
In queste ore l’elicottero militare pachistano era riuscito a decollare per sorvolare il Nanga Parbat andando a ricercare i due alpinisti ma la prima ricerca aveva avuto esito negativo. A bordo del velivolo lo scalatore pachistano Alì Sadpara, che ha domato più volte la montagna, oltre agli alpinisti Karim Hayat e Rahmat Ullah Baig. Dopo aver ottenuto l’ok al decollo dell’elicottero - negato nei giorni scorsi per le forti tensioni tra India e Pakistan – grazie all’intervento dell’ambasciatore italiano Stefano Pontecorvo, ecco il ritrovamento quando si parlava già, in caso di peggioramento meteo, del fatto che le ricerche sarebbero proseguite via terra. L’ipotesi più concreta è quella di prelevare una cordata di alpinisti russi già acclimatati alla base del K2 e portarli sul Nanga Parbat.
Dei due alpinisti (Nardi, 42anni, di Sezze, in provincia di Latina, e l’inglese Ballard, figlio dell’alpinista Alison Hargreaves, morta nel ’95 sul K2, che da anni vive in Val di Fassa con il padre) non si sa più nulla da domenica scorsa.

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*