Rami è il piccolo ragazzo che ha aiutato l’Arma dei carabinieri a sventare la tragedia del bus dirottato a San Donato Milanese che, ora, oltre a sognare di ottenere la cittadinanza, si auspica anche un futuro da ‘eroe’ di tutti i giorni: non un mantello da Superman, perciò: ma la divisa. Quella dei carabinieri. Sia lui che Adam, l’altro giovanissimo intervenuto in studio in Tv da Fabio Fazio hanno infatti ammesso: "Da grandi faremo i carabinieri". Rami e Adam sono i due giovani ragazzi che hanno salvato la vita ai compagni dopo che il conducente del bus aveva dirottato il mezzo per darlo alle fiamme. Nel corso del programma televisivo di Fazio, i due hanno incontrato due dei militari dell’Arma con cui hanno collaborato per sventare la minaccia.

Nessun mantello: Rami il piccolo eroe vuol la divisa. Per Rami e Adam un futuro come carabinieri


Diventare carabinieri è il loro obiettivo, dunque. Adam e Rami sognano di continuare a fare del bene, salvare vite tutti i giorni: sognano la divisa dell’Arma. A "Che tempo che fa", su RaiUno, ospiti di Fabio Fazio Rami Shehata e Adam El Hamami, i protagonisti della incredibile vicenda milanese, hanno raccolto grandi consensi. Adam e Rami avevano, si ricorda, dato l’allarme quando il bus era stato dirottato da Oyssenou Sy, 46enne di origine senegalese con all’interno ben 51 ragazzi di seconda media.  Rami, 13 anni, non senza emozione ha ammesso: "Da grande voglio fare il carabiniere". Proprio Rami ora al centro di una querelle sullo ius soli tra Salvini e Di Maio, aveva chiamato il 112 (e anche il 113). Adam, 12 anni, ha imitato l’amico, dicendo di volerlo seguire nell’Arma. Presenti in trasmissione anche i carabinieri che hanno salvato i due ragazzi: si tratta dell’appuntato scelto Maurizio Atzori (colui che aveva risposto alla chiamata di Rami appunto) e il carabiniere scelto Aldo Alberto Leone, lesto ad intervenire.
 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*