La caccia al selfie spettacolare è un’usanza ormai diffusa e in alcuni casi pericolosa. Non è raro vedere su Instagram foto di posti tanto suggestivi quanto selvaggi o rischiosi. Palazzi altissimi, strapiombi o scorci di natura selvaggia sono ormai set gettonatissimi per selfie da capogiro, capaci di ricevere una quantità considerevole di ‘like’ per l’impegno e il coraggio. Ma a volte qualcosa può andare storto, e una bravata da social può trasformarsi in tragedia. Ed è proprio questo il caso di Sydney Paige Monfries, 22 anni, originaria di Portland, nell’Oregon, che pochi giorni fa ha tentato di immortalarsi in cima alla torre della propria università a New York. 

Selfie dalla torre dell’università, da selfie a tragedia 


Sydney era arrivata a pochi giorni dalla laurea, un ultimo sforzo e avrebbe concluso il suo ciclo di studi. Per questo insieme ad alcune amiche avrebbe deciso di farsi un selfie sulla torre dell’università Fordham a New York. Il suo intento è finito però in tragedia, perchè secondo una prima ricostruzione qualcosa sarebbe andato storto e la giovane ragazza è precipitata nel vuoto. All’arrivo dei soccorsi la 22enne era in condizioni gravissime, ed è morta poco dopo il suo arrivo in ospedale. A confermare il desiderio della vittima di immortalarsi in cima alla torre pochi giorni prima della laurea è stata un’amica della stessa Sidney, che ha confermato l’accaduto. Un’altra ragazza del campus in cui studiava la 22enne ha fatto chiarezza sull’intento della giovane: “Mi ha detto che alcuni "anziani" volevano andare alla torre per scattare qualche foto e divertirsi prima di laurearsi”. Il tragico evento ha sconvolto i famigliari della ragazza l’università in cui studiava, che ha comunicato che conferirà un diploma post laurea alla famiglia.  

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*