Zelensky si confessa: il neo eletto presidente ucraino, noto come attore comico prima di abbracciare la carriera politica, si racconta nel merito delle potenzialità che il nuovo corso che ritiene di rappresentare sul fronte istituzionale a livello nazionale e non solo, possa raggiungere in tempi brevi. In Ucraina si respira una nuova aria intorno alla figura dell’attore comico Zelensky divenuto il nuovo presidente e pronto a lanciare la sua sfida: "Guardatemi tutto è possibile", ha sintetizzato il leader.

Ucraina, comico-premier: Zelensky al varo. Dichiara: Guardatemi tutto è possibile

Zelensky è uscito vincente dal duello con presidente in uscita Petro Poroshenko che è stato per appunto battuto. Zelensky ha già incassato i complimenti della Cancelliera tedesca Merkel e del Presidente degli USA Donald Trump. Un po’ più freddina, come era peraltro nella logica delle cose da immaginarsi, la reazione da parte del Cremlino: presto per cooperare, giudicheremo Zelensky dalle sue azioni”. Ma lui, Volodymyr Zelensky, non sembra affatto preoccupato dal tipo di clima internazionale attorno al quale si andrà a tessere la logica del proprio operato, e anzi, guarda avanti con l’ottimismo del vincitore con fare prospettico. "Abbiamo raggiunto questo traguardo insieme" dice infatti Volodymyr Zelensky direttamente nel rivolgersi ai suoi sostenitori dopo esser stato raggiunto dei risultati chiari tramite cui  si è sancita la sua nomina a nuovo presidente ucraino. Sono infatti oltre 40 punti di distacco rispetto al presidente in uscita Petro Poroshenko. Volodymyr Zelensky ha parlato ai cittadini degli altri Paesi dell’ex Unione Sovietica: "Guardateci, tutto è possibile!".  Con il 95,06% delle schede sotto scrutinio, Zelensky si accaparra il 73,17% delle preferenze, contro il 24,5% del presidente uscente Petro Poroshenko. Tra l’altro, Zelensky è salito in cima alle preferenze in tutte le aree del Paese ad eccezione di Leopoli, nella cui zona il neo presidente ha guadagnato il 34% dei voti rispetto al 62% registrato da Poroshenko. 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*