Schizza in alto lo spread mentre sale sempre più la tensione fra le forze di governo. Il differenziale tra Btp e Bund tedeschi supera quota 285, portandosi a 287 punti base dai 280 della vigilia. Il rendimento del Btp decennale italiano è del 2,77%, mentre quello tedesco  è ai minimi dal 2016, -0,094%. Impietose le differenze anche con gli altri Paesi europei: tra Roma e Madrid il differenziale supera 180 punti base, più o meno durante la crisi che poteva portare, nello scorso turno, alla procedura di infrazione per l’Italia. 

aggiornamento ore 12.56

Spread sale di pari passo con le tensioni


Prudenti i mercati azionari. Positive Wall Street (Dow +0,8%, Nasdaq +1,14%) e Tokyo (+0,58%) malgrado le schermaglie tra Cina e Usa, in particolare dopo che il presidente Donald Trump si è mostrato fiducioso su un accordo tra Washington e Pechino. Londra sale dello 0,25%, Francoforte  dello 0,22% e Parigi dello 0,13%.

aggiornamento ore 14.18

Milano la meno brillante con l’indice Ftse Mib che segna -0,08%. L’euro in apertura stabile sopra 1,12 dollari e frena lo yen. La moneta europea cambia a 1,1208 dollari e 122,94 yen. Il rapporto Dollaro/yen si rafforza a 109,69.

aggiornamento ore 19.21

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*