Squadra che vince non si cambia anzi, si impreziosisce ulteriormente con l’aggiunta di nomi e ‘titoli’ - onorifici - altisonanti.
E’ il caso di ‘Maleficent – Signora del Male’ (scritto da Linda Woolverton e Micah Fitzerman-Blue & Noah Harpster), opera Disney intitolata all’arcigna e spietata figura di Malefica, concentrata sul come rovinare la vita (e soprattutto il futuro), della giovane e bella principessa. Un personaggio cattivo, e dunque filmicamente carismatico, che nel già nel 2014 riscosse un lusinghiero successo. Di qui l’idea di dedicare alla vicenda un nuovo capitolo, imperniato sull’eterna lotta tra bene e male per il destino del rigoglioso bosco e le sue magiche figure che lo popolano. 
Come dicevamo squadra che vince non cambia ma moltiplica, E dunque, con Joachim Rønning dietro la macchina da presa (ha diretto tra gli altri ’Pirati dei Caraibi: La Vendetta di Salazar, Kon-Tiki’), questa nuova avventura è prodotta da Joe Roth (Alice Attraverso lo Specchio, Il Grande e Potente Oz, Maleficent) e la anche qui attrice Angelina Jolie. 
Come dicevamo, rsta in parte invariato il cast, con Sam Riley (Fosco), lImelda Staunton (la fatina Giuggiola), Juno Temple (fatina Verdelia), e lLesley Manville (fatina Fiorina), tutti attori pluripremiati.
Ma a rendere ancora più appetibile per il box office questa pellicola, anche gli innesti di stelle di primo piano come Michelle Pfeiffer (che qui è la Regina Ingrith), attrice che vanta un Golden Globe® e candidata a tre premi Oscar, il pregevole Chiwetel Ejiofor,  l’ormai amato Ed Skrein, Robert Lindsay, e Harris Dickinson.
Un film questo ‘Maleficent – Signora del Male’, che aspira sicuramente a grandi incassi, sperando che allo stesso temo riesca a mantenere convincente e speranzosa l’idea di farne una fortunata saga cinematografica…
M.

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*