Home POLITICA POLITICA ITALIANA “Non possiamo incolpare la Ue di tutto, urge rimettersi in moto” avverte...

“Non possiamo incolpare la Ue di tutto, urge rimettersi in moto” avverte Renzi

Ultimo aggiornamento 15:19

“La ripartenza è nelle mani dell’Italia, non è colpa dell’Europa, e l’Italia ce la può fare, però bisogna muoversi ora e non aspettare che passi la nottata. Attenzione a dare all’Europa la colpa di tutto, l’Europa ha liberato con la Banca centrale europea le risorse per cui lo spread non schizza a 600, l’Europa ha tolto quelle regole sul Patto di stabilità che quando fui al governo furono la mia croce”.

E’ quanto spiega, non a torto, Matteo Renzi il quale, ancora una volta torna ad inviare il governo ‘a muoversi’, a rimettere in moto – seppure gradualmente – il Paese.

“Urge rinascere, non possiamo vivere 2 anni con rdc”

A Firenze dopo la peste c’è stato il Rinascimento – ricorda il leader di Italia Viva –  quindi ci sarà un momento bello, però nel mezzo ci sono due anni in cui non voglio che il Paese viva di reddito di cittadinanza, perché se fa così le nostre aziende verranno acquisite per due soldi da soggetti stranieri o chiuse“.

Max