Home CRONACA Omicidio Willy, i fratelli Bianchi percepivano il reddito di cittadinanza

Omicidio Willy, i fratelli Bianchi percepivano il reddito di cittadinanza

Ultimo aggiornamento 12:22

Secondo quanto riportato dai principali quotidiani nazionali, la cosiddetta banda di Artena, composta dai fratelli Mario e Gabriele Bianchi, Marco Pincarelli e Francesco Belleggia, percepivano il reddito di cittadinanza. È quanto è emerso da un’indagine patrimoniale della Guardia di Finanza, nonostante sui social i quattro accusati per l’omicidio di Willy, il giovane ucciso la notte del 6 settembre a Colleferro, sfoggiassero suv, orologi, viaggi e abitazioni “più che dignitose”.

La notizia ha subito fatto adirare l’opinione pubblica e il Parlamento, tanto che il deputato di Fratelli d’Italia, Francesco Lollobrigida, in una nota ha chiesto alla Camera per quale motivo le indagine patrimoniali siano state svolte solo dopo il terribile omicidio di Colleferro, “quando invece era noto a tutti lo stile di vita alquanto sopra le righe che i quattro conducevano”.

Proprio a Colleferro ieri sera, mercoledì 16 settembre, si è tenuta una fiaccolata a cui hanno partecipato migliaia di persone, tra cui il sindaco Pierluigi Sanna, per commemorare e chiudere giustizia per il giovane Willy.

Mario Bonito