Home ATTUALITÀ BREAKING NEWS Orrore nel cagliaritano: decapitato il bambinello del presepe

Orrore nel cagliaritano: decapitato il bambinello del presepe

Ultimo aggiornamento 15:47

“Don Ortu mi disse di questa idea di posizionare il presepe sotto l’albero di Natale nella piazza della parrocchia di San Sebastiano. Io ne fui molto contento e lui mi disse ‘non penso che nessuno lo toccherà’. Risposi io ‘nessuno si permetterebbe e tutti lo apprezzeranno‘. Mi ero sbagliato sul primo punto. È grave che oggi esistano ancora persone in grado di commettere un gesto inqualificabile come quello di aver danneggiato il presepe”.
Così, in un misto di rabbia ed amarezza, attraverso la sua pagina Fb il primo cittadino del comune di Arbus, Antonello Ecca, nel cagliaritano, così commenta l’orribile fatto accaduto nel paesino da lui guidato.
La notte scorsa infatti l’orrore è passato fra le antiche e strette vie di questo comune a sud del capoluogo sardo, dove alcuni vandali hanno decapitato la testa del bambinello esposto nel presepe allestito all’esterno della parrocchia, per poi abbandonarla davanti al cimitero del paese. Recuperata, la testa è stata poi in qualche modo rimessa al suo posto, ma ovviamente l’intera comunità è rimasta inorridita dal fatto, con i carabinieri al lavoro per risalire all’identità delle ‘bestie’ che hanno commesso tale gesto.
Max