Home NOTIZIE LOCALI Ostia, la Raggi duramente contestata dai residenti dell’Idroscalo

    Ostia, la Raggi duramente contestata dai residenti dell’Idroscalo

    Ultimo aggiornamento 22:02

    Giunta all’inaugurazione del ‘Punto Luce delle Arti’ di Save the Children e Bulgari, la sindaca Virginia Raggi è arrivata ad Ostia sfoderando il sorriso della grandi occasioni, convinta di dover ‘benedire’ una nuova iniziativa a carattere sociale. Ma appena giunta sul luogo, accompagnata da Giuliana Di Pillo, presidente  del municipio X, ad attenderle hanno trovato diverse decine di abitanti della ‘baraccopoli’ a ridosso dell’Idroscalo.  ‘Case’ di fortuna che, puntualmente, con l’inverno le piogge concorrono a degradare ulteriormente, rendendo le loro condizioni igieniche, al limite della sopportabilità. Senza contare poi il rischio mareggiate, spesso determinanti per la tenuta di queste gelide baracche, site proprio sulla foce del Tevere. Ebbene, per tali motivi, il Comune di Roma si è espresso per uno sgombero, senza però indicare ai residenti eventuali alternative.

    “Vergogna, noi spendiamo per queste baracche”

    Di qui la dura ‘accoglienza’ per la Raggi, salutata al grido di “Vergogna”.  Alcune donne hanno gridato tutta la loro rabbia: “per queste case che voi chiamate baracche abbiamo speso soldi. Da lì non ci muoviamo. Dove è la legalità?’’.

    Max