Home ATTUALITÀ Pensione di vecchiaia 2020: cos’è, come funziona, a chi spetta, requisiti età...

Pensione di vecchiaia 2020: cos’è, come funziona, a chi spetta, requisiti età e contributi, come si fa la domanda, calcolo importo

Ultimo aggiornamento 10:48

Nel contesto molto particolare che l’Italia sta attraversando, sono molti i cittadini, arrivati ad una certa età, che si chiedono come funzioni il famigerato meccanismo della pensione di vecchiaia in particolare riferimento al 2020.

Ma cos’è la pensione di vecchiaia e come funziona, e quali sono i requisiti, sia per gli uomini che per le donne? Si parla di fasce di età, di indicazioni sui 67 anni e di 20 anni di contributi versati. Ma qual è il vero e proprio iter, e come richiederla domanda INPS? E infine, come si calcola l’importo?

Leggi anche:Pensione di cittadinanza 2020: a quanto ammonta, a chi spetta, quando, calcolo importo

Andiamo con ordine per vederci più chiaro su tutti gli aspetti principali circa la pensione di vecchiaia 2020.

Pensione di vecchiaia 2020: cos’è, a chi spetta, età, dipendenti, autonomi, INPS, tempi e domanda

La pensione di vecchiaia 2020 è una prestazione economica concessa dall’INPS a seguito della presentazione di una domanda da parte del lavoratore dipendente o autonomo.

Per maturare il diritto alla pensione di vecchiaia 2020, i lavoratori devono rispettare alcuni requisiti sia di età pensionabile che di contributi versati.

Leggi anche: Pensione di cittadinanza 2020: a quanto ammonta, a chi spetta, quando, calcolo importo

aggiornamento ore 1.39

Per la pensione di vecchiaia i famigerati requisiti 2020 sono: 67 anni per uomini e donne e almeno 20 anni di contributi. Che, salvo cambiamenti, saranno in vigore fino al 31 dicembre 2022.

Studiamo ora nel particolare la pensione di vecchiaia 2020 cos’è e come funziona, quali sono i requisiti 2020, le news sulla pensioni di vecchiaia 2020 provando a rispondere ai quesiti più tipici. Ovvero quando, come e a chi si deve presentare al domanda di pensionamento.

Inoltre con la riforma pensioni 2020 è confermata la pensione di cittadinanza 2020 per i pensionati a basso reddito e nel contempo per chi è in età da lavoro, è in vigore il reddito di cittadinanza.

Cos’è la Pensione di vecchiaia 2020

La pensione di vecchiaia 2020 è una prestazione che viene concessa dall’Inps, verso quei lavoratori dipendenti ed autonomi iscritti all’AGO, assicurazione generale obbligatoria ed altre modalità di assicurazione sostitutiva, esclusiva, integrativa compresa la gestione separata.

Per avere maturato il diritto alla pensione di vecchiaia Inps, i lavoratori, devono aver raggiunto, al momento della richiesta, questi requisiti 2020:

  1. aver raggiunto una determinata età pensionabile;
  2. aver versato il minimo di contribuzione richiesta per andare in pensione.
  3. avere la possibilità di cumulo gratuito pensione di vecchiaia professionisti.
  4. dal 2020 prevista anche una possibile estensione del riscatto laurea agevolato Inps

aggiornamento ore 6.06

Pensione di vecchiaia 2020 come funziona

La pensione di vecchiaia 2020 funziona in questi termini:

  •  Il lavoratore in possesso di tutti i requisiti di legge, può presentare domanda di pensione di vecchiaia Inps;
  • L’Inps, ricevuta la documentazione ed il modulo domanda, verifica la correttezza dei dati e i requisiti;
  • Una volta accettata la domanda, si va al calcolo della pensione di vecchiaia a in base del metodo di calcolo.

Il metodo di calcolo può essere:

  1. Contributivo: per chi ha iniziato a lavorare dopo il 31 dicembre 1995.
  2. Retributivo fino al 31 dicembre 2011 e poi contributivo: per chi ha maturato almeno 18 anni di contributi al 31 dicembre 1995.
  3. Misto, che è retributivo fino al 31 dicembre 1995 e poi contributivo: per chi al 31 dicembre 1995, ha lavorato senza maturare 18 anni di contributi.

Una volta che viene accettata la domanda di pensione, il primo pagamento della pensione di vecchiaia parte dal 1° giorno del mese successivo a quello nel quale l’assicurato ha compiuto l’età pensionabile.

Se invece i requisiti di anzianità assicurativa e contributiva, non sono ancora raggiunti, la pensione scatta dal primo giorno del mese successivo a quello in cui vengono maturati. Facoltà del lavoratore, anche di poter richiedere la liquidazione del 1° pagamento dal 1° giorno del mese successivo a quello in cui è stata presentata la domanda.

Per gli iscritti alla gestione esclusiva dell’AGO, la pensione di vecchiaia parte dal giorno successivo alla maturazione dei requisiti.

Leggi anche: IRPEF 2020: cos’è, scaglioni, come si calcola, soglie di reddito mensile e tabella aliquote

A chi spetta le Pensione di vecchiaia 2020

La pensione di vecchiaia nel 2020 spetta ai lavoratori che siano in possesso dei seguenti requisiti di età e contributi:

Pensione di vecchiaia 2020 per le donne:

  1. Dipendenti private iscritte all’AGO;
  2. Dipendenti pubbliche;
  3. Lavoratrici autonome.

In tutti questi casi, come nel 2019, anche nel 2020 il parametro età si riferisce ai 67 anni.

La pensione di vecchiaia 2020 per i lavoratori uomini

  1. Dipendenti private iscritte all’AGO;
  2. Dipendenti pubbliche;
  3. lavoratori autonome

parimenti si ottiene 67 anni.

Per quanto concerne i requisiti contributi, la Pensione di vecchiaia 2020 funziona così:

  • Dal 1° gennaio 2012, i lavoratori che hanno iniziato a versare contributi dal 31 dicembre 1995 hanno diritto alla pensione di vecchiaia sol se in possesso di un’anzianità contributiva minima pari a 20 anni, composta da contributi versati e contributi figurativi.

aggiornamento ore 10,46