Home CRONACA CRONACA ITALIANA Piemonte devastato dalle piogge: un morto ed oltre 100 evacuati

Piemonte devastato dalle piogge: un morto ed oltre 100 evacuati

“Al capo della Protezione civile chiediamo di garantirci la copertura di tutti gli oneri relativi agli interventi urgenti e poi chiederemo lo stato di emergenza. Abbiamo tanti danni per questo abbiamo bisogno che lo Stato ci sia. Stiamo registrando danni gravissimi a infrastrutture, aziende agricole, privati”. E’ un appello forte quello pronunciato stamane da Alberto Cirio, governatore del Piemonte, intervenendo ad un vertice tenutosi stamane presso la prefettura di Alessandria al quale ha preso parte anche Angelo Borrelli, Capo Dipartimento della Protezione Civile.
Purtroppo la situazione è emergenziale, non solo ad Alessandria. ma anche nell’entroterra compreso fra Torino, Asti, Vercelli e Novara. La pioggia, copiosa, nella notte ha creato danni incalcolabili, seminando ovunque paura e disagio. Senza contare poi il tassista morto in un tratto di Arquata Scrivia, mentre stava portando un cliente a Serravalle. Quest’ultimo è stato trovato sotto choc aggrappato ad un albero.
E se i soccorritori hanno tirato un sospiro di sollievo per l’agricoltore di Mormese, scomparso con il suo trattore e ritrovato stamane molto provato, solo nell’alessandrino sono salite a 90 le persone evacuate. Senza contare poi, nell’area di Serravalle, la presenza della locale polisportiva, e la sede della Croce rossa, letteralmente affollate da persone in fuga dalle loro case allagate. Nei comune di Castelnoceto e Gavi sono circa 50 gli evacuati, ed ospitati nelle scuole.
La criticità ha inevitabilmente investito anche la circolazione locale a causa di esondazioni (a forte rischio il lago di Antrona), e frane, come quella nel Verbano, che ha praticamente isolato i comuni di Crodo, Formazza e Premia.
Un’emergenza dunque estesa sia alle strade statali che alle autostrade, con l’A21 – causa allagamenti – costretta a chiudere lo svincolo in direzione Milano A7.
Max