Pomezia, prosegue il progetto Pomezia Sicura

    Ultimo aggiornamento 00:00

    Preziosa iniziativa a Pomezia legata alla sicurezza cittadina ed alla salvaguardia del territorio tramite la polizia locale. A Pomezia prosegue il progetto Pomezia Sicura, percorso di tutela cittadina, di monitoraggio e di garanzia di sicurezza della comunità di Pomezia che viene patrocinato dal comune di Pomezia stesso e organizzato dalla polizia locale.
    Per tutto il mese di dicembre, la Polizia Locale di Pomezia sarà presente in particolare nella zona di S. Palomba con una pattuglia composta da tre elementi, dalle ore 15 alle 19, effettuando attività di contrasto alla prostituzione in strada, posti di controllo di polizia stradale ed attività di ascolto e informazione della cittadinanza. Dalle ore 17,30 alle 18,30 la pattuglia sarà presente in prossimità della Stazione ferroviaria. Le giornate previste sono le seguenti: 11, 12, 13, 14, 17, 18, 19, 20, 21, 23 (dalle 15 alle 17) e 28. Nell’ambito dello stesso progetto, verrà altresì rafforzato il servizio di viabilità nel centro urbano in concomitanza delle festività natalizie e sarà garantita la presenza della Polizia Locale la sera del 31 dicembre per i festeggiamenti di capodanno.

    “In attesa dell’avvio del progetto di riqualificazione dell’area di Santa Palomba – dichiara il sindaco Adriano Zuccalà – puntiamo ad intensificare i controlli nella zona della stazione, proseguendo le attività di controllo anche nel 2019.”
    Già nel passato recente la comunità di Santa Palomba del resto è stata abbondantemente oggetto di grandi analisi e progetti per una più sostanziale e generalizzata rivalutazione e riconoscimento di importanza da parte della amministrazione comunale. A favorire questo genere di percorso di miglioramento è senza alcun dubbio la continuità operativa della maggioranza di governo dei Pomezia che ha potuto continuare progetti che, se in buona parte avevano solleticato le esigenze da tempo sopite della comunità di Santa Palomba, dall’altra ne avevano però lasciato le necessità aperte verso una soluzione sostanziale: in particolare in termini di sicurezza, con la impellenza, urgente e non procrastinabile, di controlli sicuri nella zona della stazione ferroviaria, lasciata ormai da troppo tempo in stato di degrado.