Home POLITICA ECONOMIA Reddito di cittadinanza, stop per chi supera il reddito

Reddito di cittadinanza, stop per chi supera il reddito

Ultimo aggiornamento 19:43

Presi da circostanze ed eventi serrati, e ‘distratti’ da appuntamenti e scadenze europee, i nostri istitutori – specie chi ne aveva fatto inizialmente una bandiera – hanno ‘dimenticato’ che in questo momento nel Paese centinaia di migliaia di italiani continuano da mesi a campare con il reddito di cittadinanza in totale abbandono, senza che, ad oggi, nessuno li abbia convocati per proporre corsi o lavori. Dunque, ad oggi, dei tutor, e delle ventilate offerte di lavoro nulla, solo una sorta di ‘elemosina’ (ma meno male), che non lascia presagire niente di buono in divenire.
Intanto però, sempre pronti a ‘recuperare’ ovunque, nello stilare un emendamento al ddl bilancio (per altro già approvato in Senato dalla commissione Bilancio), ecco il primo stop alla misura. Anche se abbastanza ovvia – c’è un limite a tutto – l’emendamento spiega che quanti hanno nel frattempo hanno trovato anche un ‘lavoretto’ di pochi spicci, se questo contribuisce al superamento del reddito familiare, al 31 dicembre niente soldi!
Nello specifico, questa proposta prevede la sospensione del Rdc per coloro che superano il reddito familiare stabilito per poter accedere al mantenimento: ”per la durata dell’attività lavorativa che ha prodotto l’aumento del valore del reddito familiare”.
Dunque la prestazione ”decade laddove il superamento del valore del reddito familiare sussista anche dopo il 31 dicembre dell’anno in cui si è verificato”. Ma perché, domandiamo, qualora fosse capitato senza questo emendamento, chi ne beneficiava avrebbe comunque avuto lo stesso diritto al Rdc?
Max