Home CRONACA CRONACA ITALIANA Regione Lazio: 800 milioni per Roma-Lido e Roma-Viterbo

Regione Lazio: 800 milioni per Roma-Lido e Roma-Viterbo

Ultimo aggiornamento 13:22

La Regione Lazio investe 800 milioni per l’acquisto di 38 nuovi treni e per migliorare le infrastrutture delle ferrovie Roma-Lido di Ostia e Roma-Civita Castellana-Viterbo. È quanto hanno annunciato questa mattina l’assessore ai Trasporti Mauro Alessandri, l’amministratore Unico di Astral Antonio Mallamo, il presidente di Cotral Spa Amalia Colaceci e il direttore territoriale Produzione Roma di Rfi Vito Episcopo.

Per i nuovi convogli delle due linee saranno utilizzati 315 milioni di euro; per l’infrastruttura della Roma-Lido 144 milioni e per l’ammodernamento della Roma-Viterbo 337 milioni. Inoltre, per quanto riguarda la futura governance delle ferrovie, dal 1 gennaio 2020 Astral affiancherà Atac nella gestione delle infrastrutture fino al 1 luglio 2020, data in cui Astral diventerà unico gestore delle infrastrutture e dal 1 gennaio del 2021 Cotral affiancherà Atac anche nella gestione dell’esercizio, fino al 1 luglio 2021, quando Cotral diventerà gestore unico dell’esercizio sulle due linee ferroviarie. Rfi (Gruppo FS Italiane) si è resa disponibile a essere il soggetto attuatore degli interventi sulle due linee per la realizzazione di opere civili, trazione elettrica, sottostazioni elettriche, impianti di segnalamento e armamento ferroviario.

“All’interno dell’accordo quadro, che prevede l’acquisto di 38 treni per le due ferrovie ex concesse, – spiega la Regione Lazio – sono state già spedite le lettere di invito per l’acquisto della prima tranche di treni (5 Roma Lido e 6 Roma Viterbo), per un ammontare di 100 milioni, di cui 40 milioni di fondi ministeriali e 60 milioni di fondi regionali. Il 28 febbraio del 2020 scadrà il bando e si procederà alla seconda fase della gara”.

In particolare, per la Roma Lido gli investimenti sono destinati a: opere civili nelle stazioni (recinzioni e barriere fonoassorbenti); nuovo deposito Ostia Lido; manutenzione straordinaria del materiale rotabile esistente; sistema di comunicazione terra-treno (segnalamento, potenziamento e risanamento della linea elettrica); rinnovo totale dell’armamento della linea, compresi i deviatoi.

Per quanto riguarda la Roma-Civita Castellana-Viterbo, invece, gli investimenti interessano: il raddoppio della stazione Flaminio e della tratta Riano-Morlupo; predisposizione raddoppio tratta Montebello-Riano; manutenzione straordinaria materiale rotabile esistente; potenziamento deposito Acqua Acetosa; e potenziamento linea elettrica.