Rho, spaventoso incendio distrugge un gattile: morti oltre 100 gatti

    Ultimo aggiornamento 00:00

    Una vera e propria strage quella avvenuta a Rho, in provincia di Milano, dove, secondo le prime ricostruzioni, sarebbe stato un corto circuito a causare lo spaventoso incendio  nel gattile della provincia. Le fiamme sarebbero divampate intorno alle 3 di notte, provocando la morte di un centinaio di gatti che si trovavano nelle gabbie. Solo alcuni cani e gatti sono riusciti a salvarsi perché non erano all’interno della struttura, bensì all’aperto. La struttura si trova in via Turati ed è gestita dalla onlus Dimensione Animale Rho. Mentre i vigili del fuoco e le forze dell’ordine stanno ancora lavorando sul posto, sui social network si è da subito diffusa la maratona della solidarietà: sul gruppo Facebook “Gattile di Rho. Volontari e amici” sono partite collette per recuperare cibo e trovare una sistemazione provvisoria agli animali scampati al rogo. Chiunque voglia contribuire, “può portare il cibo alla clinica veterinaria Anubis di Pogliano Milanese. Loro provvederanno a farcelo avere. Siamo sconvolti: su 150 animali, saranno al massimo 20 i sopravvissuti – spiega Paola Barbieri, una delle responsabili del gattile – Adesso i vigili del fuoco hanno chiuso l’area e non possiamo avvicinarci, ma abbiamo spostato alcune cucce fuori dalla struttura, in modo che altri gatti eventualmente fuggiti possano comunque trovare un punto di riferimento qualora tornino qui in cerca di cibo. Si sono salvati gli animali che erano già abituati a entrare e uscire, ma i cuccioli sono morti tutti. E per fortuna negli ultimi tre weekend c’erano state molte adozioni, perché altrimenti il bilancio sarebbe stato ancora più pesante. Si sono salvati anche sei cani, che attualmente sono in stallo dalle nostre volontarie. Per loro avremmo bisogno di trovare al più presto delle famiglie adottanti”.?Uno dei primi ad arrivare sul posto in mattinata è stato il consigliere comunale Marco Tizzoni: “Il primo pensiero che tutti abbiamo avuto era che si trattasse di un incendio doloso, ma per fortuna sembra che i vigili del fuoco possano già smentire questa ipotesi. È un brutto colpo per tutti gli amanti degli animali, anche perché è crollato il tetto della struttura e quando si riuscirà a spostarlo probabilmente si troveranno altre vittime oltre a quelle già individuate”.Della vicenda hanno parlato anche i deputati della Lega Fabio Boniardi e Fabrizio Cecchetti: “Ci auguriamo che l’incendio avvenuto al gattile di Rho sia stato causato da un corto circuito. Una matrice dolosa sarebbe di una gravità inaudita: sia per i danni notevoli che le fiamme hanno prodotto, sia per la strage di mici che si commenta da sola. Confidiamo nelle forze dell’ordine e nei vigili del fuoco, affinché si accerti tempestivamente la verità e, se del caso, le responsabilità”.