Home NOTIZIE LOCALI Rifiuti Roma, Raggi: cittadini vedranno discariche vicino a case, questa è la...

Rifiuti Roma, Raggi: cittadini vedranno discariche vicino a case, questa è la soluzione di Zingaretti

Ultimo aggiornamento 13:07
“Siamo qui per ascoltare consiglieri e presidenti di municipio e confrontarci in merito alla proposta di realizzazione di discariche nella nostra città così come disposto dall’ordinanza del presidente della Regione Nicola Zingaretti. Decideremo insieme le sorti della nostra città”. Così la sindaca di Roma Virginia Raggi in Assemblea capitolina dove è in corso il consiglio straordinario sui rifiuti.
“Questa ordinanza – prosegue Raggi – è l’ennesimo provvedimento emergenziale, calata dall’alto con conseguenze dirette sulla vita dei cittadini. Sono loro i veri soggetti che alla fine subiscono i danni della Regione. Sono i cittadini che dovranno vedere realizzate vicino le loro case nuove discariche perché questa è la soluzione individuata dalla Regione Lazio e da Zingaretti”.

Raggi: “Perché dal 2013 al 2018 la Regione è rimasta inerte?”

“La Città Metropolitana ha indicato nei tempi previsti le aree bianche per i siti. Perché dal 2013 al 2018 la Regione è rimasta inerte, visto che era caduto il pilastro del piano rifiuti 2012. Mentre viene sempre portata alla sbarra questa incapace sindaca Raggi, nessuno ha mai chiesto al presidente Zingaretti ‘perché non hai aggiornato il piano appena è stata chiusa discarica e hai tenuto la città di Roma e altri comuni sempre in emergenza?'”.

Raggi su chiusura anticipata Colleferro: “C’è stato un accordo politico elettorale tra il sindaco Sanna e Zingaretti?”

“L’ordinanza regionale si poteva evitare soprattutto se la Regione non avesse deciso di anticipare di un anno la chiusura di Colleferro. Un anticipo illogico o logico se dettato da motivi politici. I meglio informati dicono che Colleferro va a elezioni il prossimo anno. C’è forse stato un accordo politico elettorale tra il sindaco Sanna e Zingaretti? E se è vero che la chiusura era stata decisa già nel 2016, – dice Raggi – quali alternative l’ente pianificatore ha messo in atto per compensare la chiusura della discarica?”.

Raggi: “A Rocca Cencia rifiuti di oltre 50 Comuni Lazio”

“La Capitale – prosegue Raggi – è tacciata di egoismo e inefficienza dalle stesse persone e dagli stessi partiti che per decenni hanno dimenticato di fare la loro parte nelle istituzioni dell’area metropolitana. Per decenni la discarica di Malagrotta, la discarica più grande d’Europa, ha accolto i rifiuti di Fiumicino e Ciampino. Ve lo ricordate? Presso Rocca Cencia, nell’impianto di Porcarelli si trattano i rifiuti di oltre 50 Comuni del Lazio”.