Home SPORT CALCIO Roma, finale di mercato thriller: nessuna sorpresa per la Lazio

Roma, finale di mercato thriller: nessuna sorpresa per la Lazio

Ultimo aggiornamento 11:30

È fatta, anzi no, bisogna aspettare ancora un po’. Il tormentone Smalling ha tenuto i tifosi della Roma col fiato sospeso fino al gong. Anche oltre. Si è concluso con un altro caso il mercato giallorosso: la trattativa per il difensore inglese ha rischiato di saltare. La Roma ha depositato il contratto del giocatore alle 19 e 53, l’ok definitivo della Lega è arrivato quasi un’ora dopo.

Nel mezzo una serie infinita di ipotesi: un documento fondamentale per il tesseramento che mancava, la FIGC che tardava a dare comunicazioni. Sembrava tutto saltato. Poi è spuntata una foto con la maglia della Roma. A quel punto si è capito che finalmente Smalling era di nuovo un giocatore giallorosso.

L’ex Manchester United, arrivato nella Capitale per 15 milioni pagabili in 4 anni, affiancherà l’altro nuovo arrivato in casa Roma: Kumbulla, che insieme a Pedro e Borja Mayroal chiudono il quadro delle entrate.

Ultimo giorno di mercato molto più rilassato per la Lazio, che aveva annunciato la fine delle trattative dopo l’arrivo di Andreas Pereira e così è stato. Nessun sussulto finale, zero sorprese. Solo l’ufficialità di Wesley Hoedt: il difensore olandese torna in biancoceleste dopo due anni in Premier League. E’ l’ultimo regalo di tare ad Inzaghi, che dovrà affrontare la Champions con gli altri nuovi acquisti Reina, Fares e Muriqi.