Home ATTUALITÀ Roma, Gualtieri si candida a sindaco: “Enorme responsabilità. Raggi non all’altezza”

    Roma, Gualtieri si candida a sindaco: “Enorme responsabilità. Raggi non all’altezza”

    ROBERTO GUALTIERI POLITICO

    Roberto Gualtieri si candida a sindaco di Roma, ora è ufficiale. L’annuncio è arrivato ieri, attraverso un Tweet: “Mi metto a disposizione di Roma, con umiltà e orgoglio. Partecipo alle primarie del 20 giugno. Costruiamo insieme il futuro della nostra città: io ci sono!”. Sotto il suo messaggio è arrivata anche la benedizione di Enrico Letta che ha scritto: “Forza Roberto!”.

    L’ex ministro dell’Economia spiega a Repubblica i motivi che lo hanno spinto a scendere in campo: “Non è stata una decisione facile da prendere perché far bene il sindaco di Roma è un’impresa da far tremare le vene ai polsi, un’enorme responsabilità, e presuppone un impegno continuo, senza sosta. Ma dopo una lunga riflessione ho deciso di accettare perché penso di poter aiutare la mia città a vincere la sfida del rilancio, della buona amministrazione e dello sviluppo equo e sostenibile: una sfida che non riguarda solo i cittadini romani ma tutto il Paese. Perché se non riparte Roma non riparte l’Italia”.

    Poi arriva l’attacco a Raggi: “Non è stata all’altezza e non ha saputo interrompere il declino della città. Credo sia evidente a tutti che Roma merita di più e deve voltare pagina”. Gualtieri spiega poi il suo rapporto con Zingaretti: “Con Nicola ci siamo sentiti e coordinati costantemente: siamo e saremo una squadra. La sua sarebbe stata una candidatura forte, di peso, ma ha alla fine ha prevalso il grande rispetto delle istituzioni che lo ha sempre contraddistinto. Io affronto questo impegno con umiltà, ma anche con la convinzione di poter dare molto a Roma”.