ROMA, IN STATO DI CHOC E CRISI DI PIANTO, UOMO CERCA DI FARSI INVESTIRE: SALVATO DALLA POLIZIA

    Ultimo aggiornamento 00:00

    polizia volanteUn 34enne originario del Bangladesh verso le ore 13 di ieri, in preda ad un fortissimo stato di agitazione, ha cercato di farsi investire dalle auto in transito su via Casilina, all’altezza di via di Torpignattara.

    Notato da un addetto alla tratta tranviaria mentre camminava sui binari senza curarsi dei convogli in transito, l’uomo è sembrato in stato di choc: l’addetto al trasporto pubblico ha avvisato una guardia giurata, e quest’ultima, notando una pattuglia del Commissariato Porta Maggiore, ha segnalato ai poliziotti lo strano comportamento del 34enne. La suddetta guardia era riuscita a convincere l’uomo in crisi a spostarsi dai binari ed a posizionarsi sul marciapiede: tuttavia, il 34enne sembrava in procinto di compiere qualche insano gesto da un momento all’altro. Gli agenti, appreso l’accaduto, gli si sono avvicinati: l’uomo è sembrato in un primo momento relativamente collaborativo. Poi, colto da una improvvisa crisi di pianto, si è messo a correre proprio quando è scattato il semaforo verde su via Casilina, andando dritto verso le auto in transito. I poliziotti sono riusciti in extremis a salvarlo, prima che un SUV lo travolgesse: l’uomo al voltante non si era accorto di quanto stesse accadendo. Il 34 enne ha cercato con tutte le sue forze di divincolarsi dalla presa degli agenti, riuscendo per alcuni istanti a sfuggire loro ed a gettarsi nuovamente in mezzo alla strada. I poliziotti hanno chiesto allora l’ausilio di un altro equipaggio, e dopo pochi minuti una pattuglia del Reparto Volanti è giunta sul posto.

    Con non poca difficoltà il 34enne è stato fatto salire sull’ambulanza, continuando a dare in escandescenze e rompendo anche alcuni oggetti presenti sul mezzo. I sanitari dell’ospedale S. Giovanni lo hanno sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio.

    Gli agenti intervenuti hanno riportato nell’intervento alcune escoriazioni, mentre l’uomo, che non è riuscito comunque a spiegare le motivazioni del suo particolare stato di agitazione, è stato ricoverato in codice rosso.