Home ATTUALITÀ Roma, incidenti stradali in crescita rispetto al 2020: i numeri

    Roma, incidenti stradali in crescita rispetto al 2020: i numeri

    BARI IN ZONA ROSSA POSTO DI BLOCCO CONTROLLO CONTROLLI DEI CARABINIERI PALETTA

    8800 interventi per incidenti stradali dal primo gennaio al 19 maggio 2021: è questo il dato raccolto dalla Polizia Locale di Roma. Nemmeno il coprifuoco e le restrizioni frenano le tragedie stradali, che presentano il conto con drammatica costanza. Solo nel mese di maggio sono state 14 le vittime, e il dato tiene conto solo degli interventi effettuati dalla Polizia Locale, escludendo quindi gli interventi di Carabinieri e Polizia di Stato e gli incidenti avvenuti su autostrade e superstrade.

    Dall’inizio dell’anno, a Roma, sono 30 le vittime della strada. L’ultima tragedia si è consumata ieri, in via di Vigna Murata, direzione Ardeatina, dove un uomo di 33 anni ha perso il controllo della sua auto andando a sbattere contro un albero. Per lui non c’è stato niente da fare. Così il numero di vittime si allarga: nel 2019 erano state 47, nel 2020, complice anche il lockdown, 26.

    Tra gli 8.800 interventi effettuati dalla Polizia Locale, circa 6.000 non hanno evidenziato la presenza di feriti. È stata inoltre rilevata una netta riduzione delle vittime a seguito di investimento, mentre gli scontri frontali e laterali risultano tra gli incidenti più frequenti.

    Il monitoraggio della Polizia Locale di Roma Capitale, utile a ridefinire le modalità di controllo, di prevenzione e repressione degli incidenti stradali, ha evidenziato tra i comportamenti irregolari più ricorrenti l’alta velocità, l’omessa precedenza, il cambio di direzione o di corsia o la mancata distanza di sicurezza.