Home SPORT CALCIO Roma, Mkhitaryan: “Non ho pensato ai soldi per venire”. Petrachi: “Si è...

Roma, Mkhitaryan: “Non ho pensato ai soldi per venire”. Petrachi: “Si è abbassato lo stipendio”

ESCLUSIVA AS ROMA Foto Fabio Rossi/AS Roma/LaPresse 02/09/2019 Roma (ITA) Sport Calcio Mkhitaryan firma il contratto con l'AS Roma Nella foto: Henrikh Mkhitaryan, Gianluca Petrachi AS ROMA EXCLUSIVE Photo Fabio Rossi/AS Roma/LaPresse 02/09/2019 Rome (ITA) Mkhitaryan signs a contract for AS Roma In the pic: Henrikh Mkhitaryan, Gianluca Petrachi

In giallorosso non ha ancora mai giocato, ma la sua ultima prestazione con l’Armenia ha fatto schizzare l’hype alle stelle. Due gol, un assist e un rigore procurato contro la Bosnia di Dzeko hanno messo in mostra un giocatore tirato a lucido e pronto a trascinare la Roma.

Mkhitaryan è arrivato a Roma nelle ultime ore del mercato, è l’uomo di esperienza e qualità chiamato a prednere per mano la squadra. La sua volntà è stata decisiva per il suo arrivo nella Capitale, come rivelato dal ds giallorosso Petrachi: “Ha rinunciato a dei soldi per venire”.

Aggiornamento 12:15

Mkhitaryan: “Voglio fare più gol possibili”

L’attaccante armeno si è presentato in conferenza stampa: “Il mio obiettivo è quello di fare più gol e assist possibile. Fonseca? Gioca un calcio offensivo e spettacolare, in Champions ha vinto anche delle partite contro grandi squadre. Spero che il mister possa far felici anche i tifosi della Roma. Dopo la gara con l’Armenia ho ricevuto diversi messaggi.

Erano contenti delle mie prestazioni così come lo ero io. Ora sono però concentrato sulla Roma. Non ho paura della pressione, so che con le grandi squadre è così: se accetti di giocare a calcio devi accettare anche le critiche. Perché ho accettato la Serie A? Perché è un grande campionato, non ho neanche parlato di denaro perché sono qui per divertirmi.

Sono a Roma, voglio concentrarmi su questa squadra. Non mio sento di aver fatto un passo indietro perché si gioca un grande calcio. Ho capito che era arrivato il momento di cambiare aria, perché per un giocatore è importante provare piacere nel giocare a calcio. Negli ultimi mesi all’Arsenal non mi divertivo più, per questo ho colto l’occasione”.