Home CRONACA CRONACA ITALIANA Roma, nuovo incendio in libreria antifascista alla vigilia riapertura

Roma, nuovo incendio in libreria antifascista alla vigilia riapertura

Nuovo incendio alla “Pecora elettrica”, libreria caffetteria di via delle Palme 158 a Roma, quartiere Centocelle. Il locale, dichiaratamente antifascita, era già stato distrutto da un incendio la notte dello scorso 25 aprile e avrebbe dovuto riaprire domani. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri. Sono in corso accertamenti per comprendere le cause dell’incendio. Al momento non si escude alcuna pista, anche quella dolosa.
“Inquietante l’ennesimo rogo alla libreria la Pecora Elettrica a Roma. Se fosse confermato l’atto doloso sarebbe estremamente grave. Vicina ai proprietari, si faccia subito chiarezza!”. Lo scrive in un tweet il sindaco di Roma Virginia Raggi.
L’episodio è stato commentato anche dal presidente della Regione Lazio e segretario nazionale del Pd Nicola Zingaretti che ha scritto: “La Pecora Elettrica è un luogo di cultura e aggregazione. Stanotte è stato dato alle fiamme dopo l’incendio dell’aprile scorso. Ai proprietari dico di tenere duro e lottare per restituire a Roma la bellezza e la passione del loro impegno sociale”.
“Ancora un attentato di chiara matrice fascista alla Pecora elettrica – dichiara il Pd capitolino -. Esprimiamo vicinanza e solidarietà per l’incendio appiccato alla libreria di Centocelle, luogo di incontro sociale e scambio culturale. Chiediamo che sia fatta luce sull’accaduto e identificati i responsabili”.
Aggiornamento ore 12.30
Sono state trovate tracce di liquido infiammabile nella libreria caffetteria “La Pecora Elettrica” di Centocelle dove stanotte è scoppiato un incendio. Il locale avrebbe dovuto riaprire domani pomeriggio dopo che era stato distrutto da un altro rogo divampato nella notte dello scorso 25 aprile.