Home CRONACA CRONACA ITALIANA Roma, omicidio in Via Liburni 2. Ucciso il portiere della palazzina dopo...

Roma, omicidio in Via Liburni 2. Ucciso il portiere della palazzina dopo una lite con il figlio

Una tragedia familiare in zona San Lorenzo a Roma. La vittima è il portiere della palazzina in Via Liburni 2 ucciso dal figlio di 18 anni.

Una tragedia familiare in zona San Lorenzo a Roma. La vittima è il portiere della palazzina in Via Liburni 2. Il corpo di Marco Svezia, 53enne, è stato trovato a terra nel corridoio della casa al pianterreno dove abitava con la sua famiglia.

Ad ucciderlo è stato il figlio, Daniele, di 18 anni trovato in bagno con un coltello in mano. Con delle ferite superficiali è stato trovato sotto choc e portato al Policlinico Umberto I.

A chiamare la Polizia è stato un uomo insospettito dalle urla proveniente dall’appartamento. L’ipotesi è quella su cui stanno indagando gli investigatori del commissariato di San Lorenzo: dopo l’ennesima lite probabilmente legata alla richiesta di soldi per il consumo di stupefacenti, il figlio ha accoltellato il padre con almeno quattro colpi. Avrebbe poi provato ad auto lesionarsi.

Dopo l’arresto per omicidio volontario e portato in ospedale, le indagini continuano per ricostruire la vicenda.