Home SPORT CALCIO Roma, Petrachi attacca: “Basta falsità su di me”

Roma, Petrachi attacca: “Basta falsità su di me”

Ultimo aggiornamento 15:07

Petrachi sbotta: “Basta falsità su di me”. Il direttore sportivo della Roma vuole mettere le cose in chiaro, non ci sta ad essere accusato senza la possibilità di dire la sua. Per questo prima dell’inizio della conferenza di presentazione dei due nuovi arrivati Carles Perez e Villar l’ex Torino ha voluto mettere in chiaro alcune questioni evidentemente indigeste al ds giallorosso.

La Roma sta vivendo un mondo complicato, il più difficile dall’inizio della stagione. La sconfitta con il Bologna ha acuito i malumori messi a tacere dal buon gioco espresso da Fonseca e riemersi nel momento di difficoltà che sta allontanando la squadra dalla zona Champions League. Uno dei bersagli principali è stato proprio Petrachi, che ha voluto ribattere le accuse.

Petrachi: “Questo anno zero per la Roma”

Intervenuto in conferenza stampa Petrachi ha risposte per le rime a tutte le accuse che gli sono piovute addosso in questi giorni in cui la Roma sta attraversando il periodo più complicato della stagione. “Prima della presentazione vorrei puntualizzare alcune cose false che sono state dette in questi giorni. Quando sono arrivato dissi che per la Roma questa era un anno zero, dovevo recuperare degli errori fatti negli anni passati. Con umiltà e voglia mi sono impegnato per farlo, sto portando avanti la filosofia della società. La Roma ha fatto una vera e propria rivoluzione”.

Continua il ds giallorosso: “La Roma non compra giocatori a 70 milioni, con quei soldi ne compra 7 diversi. In un progetto così ho chiesto pazienza e comprensione. Petrachi bacchettato da Dzeko per la poca qualità della squadra? Falso, lui fa il giocatore ed è anche un ragazzo intelligente, se deve fare qualcosa lo fa nello spogliatoio. Io convocato perché messo alla prova dall’eventuale nuova società? Inesattezza totale, ci siamo solo visti per progettare e per far capire ai nuovi investitori le possibili spese”, ha rivelato Petrachi.